La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

venerdì 30 agosto 2013

Cinquanta incontri, diciassette autori: arriva Entula, primo festival letterario ‘diffuso’

Cinquanta incontri, diciassette autori: arriva Entula, primo festival letterario ‘diffuso’

Articolo pubblicato il 30 agosto 2013
Terry_Brooks2
Un viaggio lungo un autunno, da Cagliari a Sassari passando per Nulvi, Samugheo,Valledoria, Isili e altri piccoli o piccolissimi centri della Sardegna, cinquanta incontri, diciassette autori con i loro libri: è in arrivo Entula, prima edizione del festival letterario diffuso ideato dall’associazioneLìberos. Questa mattina il programma è stato presentato nella sede cagliaritana della Banca di Sassari, partner della manifestazione: “Crediamo fortemente in queste iniziative – ha affermato Paolo Gianni Porcu, direttore generale della Banca che ha messo in atto da qualche anno il progetto ‘Conosciamoci meglio’ per sostenere cultura e arte nell’isola – e siamo convinti che un festival diffuso potrà realmente lasciare qualcosa sul territorio sotto il profilo sociale e anche economico”.
Entula, imperativo dal verbo entulare, è un “invito a seguire il vento che si sta alzando, il desiderio di condividere e trasmettere cultura anche in un momento di crisi come questo”, sottolinea Francesca Casula dell’associazione Liberos. Si parte il 7 settembre a Neoneli, prima ospite Vanessa Roggeri, autrice cagliaritana esordiente che ha appena pubblicato il suo primo libro con Garzanti, nei giorni successivi sarà a FonniNuoro, Cheremule e Cagliari.
Il 12 settembre Entula proseguirà il suo tour tra Nulvi, Galtellì, Mara, Bauladu con lo scrittore americano di fantasy Terry Brooks (nella foto) che ha appena dato alle stampe per Mondadori “I guardiani di Faerie”; dal 16 al 19 settembre protagonista un’altra esordiente, la genovese Marta Pastorino che presenterà tra Cagliari, Isili, Sassari “Il primo gesto” edito da Mondadori. Il 19 settembre partirà da Cagliari la presentazione-reading di “Un posto anche per me”, nuovo romanzo di Francesco Abate appena uscito per Einaudi, dieci giorni dopo si replica aSamugheo.
Il 20 e 21 settembre sarà il turno dell’economo Gianfranco Viesti che racconterà in due tappe,Cagliari e Nuoro, i pregiudizi sulle regioni meridionali. Tra ottobre e novembre, con date e lughi in via di aggiornamento, gli ospiti di Entula saranno lo scrittore siciliano Fabio Stassi e Manuelle Mureddu, fumettista nuorese, e ancora Viviana Mazza, Stefano Bartegazzi, Dulce Maria Cardoso dal Portogallo, Cristiano Cavina, Marcello Fois, Barbara Casini, Nicolò Migheli e per la prima volta in Sardegna Ricardo Coler, medico e reporter argentino autore de “Il regno delle donne” sul matriarcato nei paesi orientali. Gli autori saranno accolti tra piazze, librerie e biblioteche, e non mancheranno anche scenari particolarmente suggestivi come le domus de Janas di Cheremule a fare da teatro per gli incontri.
“Rispetto alle consuete attività che svolgiamo con l’associazione – ha detto il presidente di LìberosAldo Addis - il festival Entula, evoluzione della rassegna “Scrittori a piede Lìberos”, è concentrato in tre mesi e ha una progettualità di più ampio respiro, grazie anche al sostegno della Banca di Sassari e, speriamo, della Regione. Abbiamo inoltre stretto alleanze preziose con realtà culturali affermate come il festival Tuttestorie, il Premio Letterario Giuseppe Dessì, l’associazione dei librai Alsi: in un momento come questo, in cui ci stiamo domandando il ruolo della letteratura e dei libri nella nostra società, crediamo sia fondamentale fare rete e lavorare insieme. Non dimentichiamo che la Sardegna ha registrato negli ultimi anni un indice di lettori tra i più alti in Italia”.
Francesca Mula
s

Presentazione del nuovo libro dello scrittore Vindice Lecis: Il condaghe segreto.


Presentazione del nuovo libro dello scrittore Vindice Lecis: Il condaghe segreto.
azienda agricola Cumpanzos
Olmedo a Olmedo

Nel XII secolo i pisani e genovesi considerano la Sardegna una loro esclusiva proprietà e combattono una lunga guerra per ottenerla.
Scontri, accordi, tradimenti e intrighi si intrecciano con storie d´amore. Storia e invenzione si alternano e si completano.
Questo accade anche quando entrano nel romanzo i monaci di Cabuabbas, il primo monastero cistercense dell´isola, edificato vicino a Sindia nella Sardegna centrale. Il condaghe segreto è il documento che raccoglie contratti che modificano la proprietà agraria sino a quel momento dei grandi majorales. E forse per questo non è mai stato trovato.
L´invenzione aiuta e spiega la storia vera dalla quale emerge con forza una Sardegna pienamente inserita nelle vicende mediterranee dell´epoca e che nel nostro romanzo rivive come una realtà palpitante che spinge sul proscenio due grandi personaggi come San Bernardo di Clairvaux e il monaco Gonario, padre di Barisone di Torres.

Nel maggio 1165 una torma di armati pisani sbarca nei pressi di Torres e ne devasta il territorio. Ma a Ottava, una modesta villa non distante dalla capitale logudorese, i razziatori sono intercettati e battuti dai sardi che ne uccidono ottanta. Proprio da questo episodio storicamente ricordato negli Annales Pisani, prende le mosse il romanzo che racconta una Sardegna medievale alle prese con la difesa delle proprie prerogative di fronte agli appetiti delle potenze dell´epoca: Pisa e Genova, il Papato e l´Impero. Le vicende si svolgono vent´anni dopo quelle narrate in Buiakesos: le guardie del Giudice, con il ritorno di alcuni dei personaggi che le avevano animate e con nuovi protagonisti. Ritroviamo Gosantine Palas, ora a capo delle armate logudoresi, costretto a un atto doloroso nei confronti del figlio Jorgi. Ricompare sua moglie Giorgia che impone alla storia continui e audaci strappi. Altri protagonisti sono i sovrani dell´epoca: Barisone di Torres, Pietro di Cagliari e lo sfortunato Barisone di Arborea che osò molto per realizzare la propria ambizione di diventare sovrano unico dell´intera Sardegna. L´incontro con l´imperatore Federico il Barbarossa che lo incorona è uno dei punti centrali della storia.
 Vindice Lecis si presenta così: Sardo di Sassari, 54 anni, giornalista da trenta tutti trascorsi nel Gruppo Espresso a lavorare in giro per l’Italia. Grande passione per la politica come religione civile. Lo studio della storia è l’altro mio grande interesse, di tutta la storia, da quella antica alla contemporanea. Si imparano molte cose.



Parole non a caso di Gina Bernini

Verrà presentato il libro

Parole non a caso

di Gina Bernini · Scheda del Libro →

sabato 31 agosto 2013, ore 17:00
Sala consiliare, Via Marconi 9, Castel del Piano (GR)
 
 C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761






DA VENERDÍ  30 AGOSTO A DOMENICA 8 SETTEMBRE 
CINEMA MASSIMO SALA 3
Occhi che uccidono. 
L’horror di Mario Bava


Omaggio al padre del cinema horror italiano



cid:image003.jpg@01CE8959.115C4F40
cid:image004.jpg@01CE25B5.B8C5EB90
OGNI DOMENICA 
FINO AL 15 SETTEMBRE, ORE 16.30
Viaggio attraverso
l’impossibile
Un laboratorio dedicato 
agli effetti speciali
cid:image006.jpg@01CE8959.115C4F40

LUNEDÍ 2 SETTEMBRE, ORE 15.30 
BIBLIOMEDIATECA
Capitani coraggiosi
Primo film …DA OSCAR 
con V. Fleming e S. Tracy
cid:image018.jpg@01CE8959.115C4F40

MARTEDÍ 3 SETTEMBRE, ORE 20.30 - CINEMA MASSIMO SALA 3
La sera della prima
Per MAGNIFICHE VISIONI, 
un film di John Cassavetes
cid:image025.jpg@01CE8959.115C4F40

MARTEDÍ 3 E GIOVEDÍ 5 SETTEMBRE - MOSTRA DEL CINEMA
Il Museo a 
Venezia
Due restauri nella sezione 
Venezia Classici
cid:image026.jpg@01CE8959.115C4F40
cid:image004.jpg@01CE25B5.B8C5EB90

GIOVEDÍ 5 SETTEMBRE, ORE 16.00/18.10/20.20/22.30 
CINEMA MASSIMO
V.O. - 
Tutti pazzi per Rose
Il grande cinema 
in lingua originale

giovedì 29 agosto 2013

7° Festival Internazionale della letteratura di viaggio ''D.H. Lawrence''

P.zza del Ducato di Mandas, n.1, 09040 Màndas, Sardegna, Italy

7° Festival Internazionale della letteratura di viaggio 
''D.H. Lawrence''

MANDAS, 29 AGOSTO - 1 SETTEMBRE 2013

"VIAGGIO NELLA SPIRITUALITA'"

mandas
Si rinnova anche quest’anno la collaborazione tra Assadakah Sardegna, il comune di Mandas e Arkadia Editore, in occasione del VII Festival Lawrence che quest’anno avrà come tema il “Viaggio nella spiritualità”. I libri al solito, incentivano il dialogo e la riflessione anche su temi apparentemente distanti e complessi. Quest’anno il tema del Festival sarà il viaggio nella spiritualità, la religiosità, il cammino introspettivo dell’individuo, quale mezzo per conoscere se stessi e gli altri e favorire e incentivare il dialogo tra individui diversi e religioni diverse. E proprio il dialogo e la comprensione dell’altro sarà uno dei temi trattati durante due momenti di riflessione previsti per il 31 agosto: alle ore 12.00, presso la Chiesa di Sant’Antonio, presentazione del romanzo di Valentina Neri “Le donne di Balthus”. Con l’autrice interviene la giornalista Stefania De Michele. Alle ore 17.30, presso la Chiesa di Sant’Antonio incontro con il delegato della chiesa maronita in Libano, monsignor Jean Jabbour e il sindaco libanese Ali Berro, alle 19.00, presso la Biblioteca Comunale E. Pisano, presentaziond del saggio “Syria. Quello che i media non dicono”, con Raimondo Schiavone, Talal Khrais, Antonio Picasso, Alessandro Aramu.


MANDAS, 29 AGOSTO - 1 SETTEMBRE 2013

"VIAGGIO NELLA SPIRITUALITA'"

Interverranno al Festival:

Giovanni Columbu, Marcello Veneziani, Rocco Barocco, Luigi Bisignani, Severino Sirigu, Ilaria Muggianu Scanu, Mario Fadda, Valentina Neri, Mario Girau, Luigi Crisponi, Mariano Mariani, Tonino Serra, Fabio Marcello, Gianni Marilotti, Alberto Urgu, Don Giancarlo Dessì, Roberto Porrà, Roberto De Logu, Michele Pio Ledda, Giovanni Porcheddu, Daniele Congiu, Alessandra Addari, Mario Cabasino, Alessandro Aramu, Sesta Parete, Rosy Dessì, Ivan Murgana, Paolo Cardia, Dario Cosseddu, Mario Massa, Stefano Guzzetti, Claudia Sarritzu, Giancarlo Bulla, Stefania De Michele, Antonio Picasso, Umberto Aime, Sergio Nuvoli, Talal Khrais, Antonio Picasso, Raimondo Schiavone, Anthony Muroni, Matteo Sau, Giacomo Casti, Arrogalla, Angelica Lai, Adalberto Sanna, Biagio Arixi, Celestino Tabasso, Vito Biolchini, Marco Di Tillo, Slow Food Cagliari, Roberto Casu, Gianni Zanata, Gaetano Marino, Emanuele Ortu, Evelise Obinu, Collettivo Cheriant, Mara Lasi, Associazione Punti di Vista, Daniele Serra.

























































Talamone 225 a.C. La battaglia dimenticata di Gualtiero Della Monaca

Verrà presentato il libro

Talamone 225 a.C.

La battaglia dimenticata

di Gualtiero Della Monaca · Scheda del Libro →

giovedì 29 agosto 2013, ore 21:30
Piazzetta dei Pescatori, Via Leopardi 9, Orbetello

Il giovedì culturale · Programma →
 C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761

8° Festival Letterario San Bartolomeo



  • Teatro Houdini, via De Gasperi, 48 - Quartu Sant'Elena
  • 8° Festival Letterario San Bartolomeo
    TEATRO HOUDINI, via De Gasperi, 48 Quartu Sant’Elena
    31 agosto, 1, 2, 4, 5 settembre 2013


    Organizzazione: A.R.K.A. Eventi Culturali in collaborazione con l’Associazione Aloe Felice, la rivista Coloris de Limbas, l’Associazione Iscandula, il Gruppo FB Fotografando e la partecipazione di Amici di Sardegna, A.Se.Con., A.N.P.P.I.A. Sardegna, TG Tour, HerbSardinia, La Bottega delle Emozioni, Associazione Sardegna Palestina, Associazione Sardegna Libano.

    Il Festival Letterario San Bartolomeo non riesce a stare fermo! L’ottava edizione si svolgerà a Quartu e non a Cagliari… Questa volta per “colpa” della Provincia di Cagliari recentemente commissariata. 
    "Dopo due anni, ci eravamo affezionati a Monte Claro - dice Vincenzo Di Dino, presidente di A.R.K.A. Eventi Culturali, organizzatore del Festival - ma non possiamo fare fronte alle richieste finanziarie della Provincia come da recente “prezziario” approvato prima di Ferragosto".
    "E’ una decisione, quella commissariale, destinata a far discutere - aggiunge Angelo Pili, presidente di Aloe felice, ideatore del Festival nel già lontano 2005-2006 - non solo le istituzioni non finanziano la Cultura ma chiedono soldi alle associazioni (e non pochi) invece di affidar loro degli spazi gratuiti o a cifre competitive".

    Il Teatro Houdini sarà la sede dell’ottava edizione nelle giornate di sabato 31 agosto, domenica 1, lunedì 2, mercoledì 4 e la quinta ed ultima serata giovedì 5 settembre 2013.

    PROGRAMMA

    Nel periodo della manifestazione, verrà ospitata la mostra sul “Dono del latte” (sculture)

    Raccolta firme per intitolare una via di Cagliari ad Antonio Romagnino, Aurelio Galleppini, Siro Vannelli.

    Raccolta libri per la costituenda biblioteca di Lampedusa in risposta all’appello del Sindaco Giusi Nicolini.

    Moderatore: Vincenzo Di Dino

    Sabato 31 agosto 2013, ore 18.30
    Salvatore Taras, Ardara. Il Tesoro di Monte Mafè, Edes;
    Massimo Rassu, L’insediamento dei templari e degli ordini ospedalieri in Sardegna, Arte e Valori;
    Fabio Marcello e Massimo Rassu, Non plus ultra, Aton;
    Stefania De Michele, L’arcano minore. Eleonora d’Arborea. Tra mito e realtà, Ethos edizioni;
    con Pupa Tarantini (Presidente Consorzio UN.O. - Università di Oristano)

    Sabato 31 agosto 2013, ore 20.30
    Jo’Hàn Chànt’-Ney, Le Memorie dei Ricordi, KJC’s Eagle Creations;

    Sabato 31 agosto 2013, ore 21.00
    Luigi Serra, Umberto Buffa, Roxane. La città del sole;
    Scrittura Industriale Collettiva, In territorio nemico, Minimum fax; con Giovanni Oliveri;
    Luigi Altana Manca, 2051. L’ultima spiaggia, 
    Vincenzo Bosica, L’uomo perfetto, Edizioni Tabula fati; (collegamento telefonico)
    Hamze Jammoul, Non si alza il vento, Edizioni Q;
    Giuseppe Putzolu, Cielo di pietra, La Collina Edizioni; con Abdurrahman Bakrak

    Domenica 1 settembre 2013, ore 18.30
    Ignazio Cirronis, 1982-2012 trint’annos pro S’Atra Sardigna, Edizioni S’Atra Sardigna;
    Renato Vicario, Liquori salutari. La storia e l’arte di una creazione, Aboca;
    Angela Libonati, Tutte le donne che sono in noi. Studio sulle influenze e energie degli asteroidi, www.lulu.com;
    Angela Libonati, Interpretazione degli Asteroidi nel Tema Natale, www.lulu.com;
    Veronica Matta, Il dono del latte. La cultura dell’allattamento al seno nella Sardegna tradizionale, Edizioni Sole;
    Antonella Montagna, Trucchi esistenziali. Per essere ciò che siamo, Magnanelli;
    Antonella Montagna, TransRebis, Ilmiolibro.it;
    Salvatore Murgia, Medicina anno zero. Guarire gli incurabili ovvero la legge della salute, vol. I, Editrice Césmesa;
    Claudia Sarritzu, La Sardegna è un’altra cosa. Viaggio giornalistico nell’isola della crisi, Ethos edizioni;
    Giovanni Battista Careddu, L’influenza personale e sociale al tempo di face book, Edes;
    Cristian Usai, La Dottrina Sociale della Chiesa e il Sistema di Controllo Manageriale di Eric Flamholtz. Elementi di convergenza, Pettirosso Editore;
    Cristian Usai, Memorie della strada del cimitero, Book Publish Editore;
    Luigi De Fraia (HerbSardinia), Sergio Atzei (AIMO - Associazione Italiana Medicina Olistica), Corrado Mascia (farmacia Piga), Maria Giovanna Murgiano, Massimiliano Deidda, Angelo Pili;

    Domenica 1 settembre 2013, ore 21.00
    Alessandra Addari, No crisi! Consigli e rimedi per risparmiare e vivere meglio, Arkadia;
    Emiliano Deiana, Bar sport democratico, Ethos edizioni;
    Carlo Dore, Cesare Pintus il sindaco della Liberazione, ANPPIA;
    Eugenio Orrù, Nereide Rudas, Identità e universalità. Il mondo di Antonio Gramsci, Tema;
    Bruno Maiorca, Gramsci Sardo. Antologia e bibliografia 1903-2006, Tema;
    Massimiliano Iervolino, Il rifiuto del sud. Storie di criminalità politica e controllo del consenso, Di Girolamo; (collegamento telefonico?)
    con Maurizio Orrù (segretario ANPPIA Sardegna); Massimiliano Mazzotta (regista di Oil);

    Lunedì 2 settembre 2013, ore 18.30
    Lino Fraschini, Tra legni e poesie. “Tra ligni e puisii”. Un gallurese tra arte e poesia, Lithos Grafiche;
    Paolo Bullita, Il contributo del canonico Giovanni Spano alla riscoperta e al riutilizzo della lingua sarda, Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella;
    Francesco Luigi Sotgiu, Ammentos e faeddos de Cuglieri. Ricordi, modi di dire e parole da conservare, Aipsa edizioni;
    Donatella Murari, Un fiore nella notte, Accademia Barbanera;
    con Angelo Pili;

    Lunedì 2 settembre 2013, ore 21.00
    Anthony Muroni, Il sangue della festa. Mortu in die nodida, Ethos edizioni;
    Gianni Zanata, Dettagli di un sorriso, Quarup;
    Gianni Marilotti, L’errore, Maestrale;
    Daniele Congiu, La chiave di Velikovsky, Arkadia;
    Valentina Neri, Le donne di Balthus, Arkadia;
    Celestino Tabasso, Forse non fa. Dieci errori da evitare a Cagliari, Caracò;

    Mercoledì 4 settembre 2013, ore 18.30
    Conchita Tironi, Calepino. Parole in trasferta, I libri di Emil;
    Massimo Fancellu, Educare con le favole. Come inventare e raccontare storie per aiutare i bambini a crescere felici, Susil Edizioni;
    Roberto Brughitta, Il giocattolaio ed altri racconti, Taphros;
    Giuseppa Sicura, Muri di pietra. Poesie, Edizioni Grafica del Parteolla;
    Bianca Mannu, Camilla. Tra le maglie del banale, Youcanprint;
    Giuseppe Carta, Bootleg, Youcanprint;
    Annamaria dei Provingi, La cicogna che voleva diventare mamma, Il Ciliegio edizioni; (telefono?)
    Tullio Boi, Abile non arruolato. Vignette su faccende da non scordare, Domus de Janas;
    Fabrizio Fenu, Flavia e il minatore, Arkadia;
    Bruno Furcas e Salvatore Bandinu, I dolori del giovane bullo, Arkadia;
    Francesco Sassu, La rumena, Europa edizioni;

    Mercoledì 4 settembre 2013, ore 21.00
    Francesco Mastinu, Eclissi, Lettere Animate;
    Vittorio Giacomelli, Lo specchio di fronte, Intermedia Edizioni; (collegamento telefonico)
    Stefano Paolo Giussani, L’ultima onda del lago. 1944. Milano. La fuga. Il sottomarino, Bellavite Editore in Missaglia;
    Igor Lampis, Quasi 17, 0111 Edizioni;
    Daniela Curreli, Il cercatore di stelle. I sentieri della rinascita, Edizioni Psiconline;
    Manuela Daga, Nata dal silenzio, Youcanprint;
    Giovanni Firinu, Il sacrificio di Sanela, Carlo Delfino Editore;
    con Elvira Corona.

    Giovedì 5 settembre 2013, ore 18.30 (fino alle ore 23.00)
    presentazione della rivista di culture poetiche “Coloris de Limbas” con Nicoletta Lampis e Gianni Mascia;
    presentazione del concorso letterario per le scuole superiori “Racconti di un inverno studentesco” con Stefano Cortis;
    Damiano Oldoni, Italianen, Blurb; (collegamento telefonico?)
    Premiazioni.
    7^ edizione “Serata in onore di…” Stefania Onida;
    5^ edizione “Premio Letterario Internazionale San Bartolomeo”
    4^ Edizione “Miglior libro” (risultante dal voto popolare attraverso l’acquisto dei biglietti della lotteria)
    Estrazione premi Lotteria di autofinanziamento
    Con la partecipazione di Jo’Hàn Chànt’-Ney, Roberto Copparoni, Emanuele Gentile, pittore digitale. Intervengono Anna Addis, Michele Olargiu, Rita Russu e Giuseppe Vargiu.

martedì 27 agosto 2013

Luoghi di resistenza (in)consapevole/Il libraio di Castel Del Piano

Storia di un libraio 

La storia di un piccolo paese e di un libraio di 33 anni, laureato in glottologia e che insieme a sua mamma gestiscono una piccola libreria a Castel del Piano. Alessio, che ne 2010 riapre questa libreria chiusa nel 2009 va a Firenze, esplora i magazzini di due distributori. Sceglie i libri uno a uno. Niente best-sellers, a quel che si vede nei suoi scaffali. Niente Bruno Vespa. Solo libri che piacciono a lui. Torna nella sua montagna con scatoloni pieni: i libri entrano esattamente in tutta la libreria. Nei primi mesi, metteva post-it sugli scaffali per classificare i genere dei libri. E' qui che si possono riaprire la pagine di Manzoni e MobyDick e se gli chiedono un consiglio lui va su "I Viaggi di Gulliver". 

da Erodoto 108
-
Castel Del Piano è un paese di montagna e ha cinquemila abitanti. E una piccola libreria. In piazza Madonna. Una strana piazza con due chiese. Dentro la libreria afferro parole di teatro e musica. Ragazzi che chiacchierano. E poi una donna che compra Freud e San Paolo. E il libraio che ha 33 anni. E una laurea in glottologia. Che dice: ‘Non avrei potuto immaginare altro mestiere che questo’. Guardo Alessio e non ci credo. Ma la libreria esiste, aperta a maggio del 2010. E, allora, forse Alessio mi sta raccontando la verità. In libreria stanno lui e la madre.
Verità per verità. In piazza Madonna una libreria c’è sempre stata. Da anni. Una cartolibreria. Due, tre gestioni diverse negli ultimi anni. I librai facevano anche i maestri della scuola. Ma alla fine non si vendevano più libri. E uno dei due librari riempì gli scaffali di cuculi e penne bic. La vecchia libreria chiuse nell’ottobre del 2009. Alessio vide la saracinesca abbassata e decise che: ‘Il paese non poteva stare senza una libreria’. Lui e la sua famiglia decisero di riaprirla.
Alessio va a Firenze. Esplora i magazzini di due distributori. Sceglie i libri uno a uno. Niente best-sellers, a quel che si vede nei suoi scaffali. Niente Bruno Vespa. Solo libri che piacciono a lui. Torna nella sua montagna con scatoloni pieni: i libri entrano esattamente in tutta la libreria. Nei primi mesi, metteva post-it sugli scaffali per classificare i genere dei libri. Io mi innamorai di quello su cui era scritto: ‘letti per voi’. Adesso ha piccoli indicatori plastificati. Ma insisto: deve rimettere quei suggerimenti che derivano dalle sue letture. ‘E’ che da qualche mese riapro le pagine dei classici: ho ritrovato Manzoni e la passione per Moby Dick. Se mi chiedono un consiglio, dico di comprare ‘I viaggi di Gulliver’. Ora ha anche gli (s)consigli: l’ultima volta che sono passato di qui mi ha detto che vuole togliere lo scaffale dei ‘noir’ nordici. E’ già finito il tempo trascinato dalla saga di Millennium.
Se poi insisti, ecco cosa ti suggerisce Alessio: Geraldine Brooks, Laurence Caussè, Pablo Tusset, Fulvio Ervas e un poeta a me sconosciuto, Tommaso Cerno, che per Controtempo di Rizzoli, ha riscritto l’Inferno. Tutti questi libri arrivano a venti copie. Una buona vendita. Si sopravvive facendo il librario a Castel del Piano? ‘Sì’, è la risposta di Alessio. Sono tornato un anno dopo la mia prima visita e Alessio e sua madre sono ancora qui, in questa piazza. ‘Avevi qualche dubbio?’, chiede. Ora so che questa libreria durerà a lungo. Marco Malvaldi sale a Castel Del Piano per presentare i suoi noir livornesi. Begli intrecci alle pendici del monte Amiata.
Progetti? ‘A lungo termine non lo so – ammette Alessio – Nell’immediato portare qualche scrittore in montagna. Coinvolgere la popolazione. Forse una libreria ambulante che giri per i paesi dell’Amiata’. Già, se una piccola libreria funziona a Castel del Piano, può funzionare anche a Santa Fiora o ad Arcidosso. E, in fondo, sessanta anni fa, qui cominciò Luciano Bianciardi a far viaggiare un bibliobus e, sempre in Toscana, Elena Stancanelli fa rivivere ‘librerie ambulanti’.
Alessio e sua madre offrono tè. Si va far due chiacchiere alla libreria di piazza Madonna. Alessio, da un antiquario fiorentino, ha scovato una cinquantina di copie di un ‘vocabolario amiatino’. C’è un acquario fra i libri. La liberia si chiama ‘Sognalibro‘. Ed è on-line: www.sognalibro.eu  Ma se sfiorante il monte Amiata, salite a Castel Del Piano: la libreria è in piazza Madonna, tel. 0564.957996
(testo di Andrea Semplici. Questo articolo era ‘uscito’ tempo fa sul mio blog, la storia di questa piccola libreria è così bella da poter essere ‘ripubblicata’ qui. La foto ‘in evidenza’ è dal sito-blog della SognaLibro e rappresenta la libreria che Alesso sogna…)

Sommesso sospira di David Tammaro

Nell'ambito de Il potere della parola Incontri sulla poesia contemporanea
verrà presentato il libro

Sommesso sospira

di David Tammaro · Scheda del Libro →

mercoledì 28 agosto 2013, ore 17:30
Bar Skipper, Lungomare Via Roma, Castiglione della Pescaia (GR)
 C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761