La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 30 novembre 2013

Novelle e fiabe di Maremma Roberto Ferretti

Novelle e fiabe di Maremma
Roberto Ferretti

con la partecipazione di Paolo Nardini e Piergiorgio Zotti
Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma

domenica 1 dicembre 2013, ore 16:30
Teatro della Casa del Popolo, Via Garibaldi, Vetulonia (GR)
 
Un pomeriggio organizzato dalla Proloco Vetulonia, passato tra bambini giovani e adulti nel prezioso teatrino di Vetulonia che il Comune di Castiglione sta restaurando. Doppio l’invito a far rivire luoghi della memoria e dell’immaginario ricordando o ascoltando per la prima volte le novelle e le fiabe della nostra migliore tradizione attraverso letture e commenti dei maggiori e più autorevoli esponenti e custodi delle tradizioni popolari. Piergiorgio Zotti e Paolo Nardini del prestigioso Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma, ci accompagneranno in questo mondo letterario e onirico pieno di valori e di insegnamenti.
La Proloco di Vetulonia è felice di poter accogliervi in una cornice suggestiva come questo piccolo teatro d’inizio secolo con elementi liberty in acciaio lavorato.
***
Alcuni libri Effigi di questi autori:

Roberto Ferretti · Fiabe e storie della Maremma 
Paolo Nardini · Il cerchio magico 
Piergiorgio Zotti · Maremma segreta - La mappa delle storie e delle leggende 
C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Pinterest Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761

Verrà presentato il libro Devil · Il cane del diavolo di Graziano Mantiloni

Verrà presentato il libro

Devil · Il cane del diavolo

di Graziano Mantiloni · Scheda del Libro →

martedì 3 dicembre 2013, ore 17:30
Sala Pace, Via Unione Sovietica 44, Grosseto
C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Pinterest Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761

mercoledì 27 novembre 2013

Verrà presentato il libro I racconti del grillo parlante di Fabrizio Tondi

Verrà presentato il libro

I racconti del grillo parlante

di Fabrizio Tondi · Scheda del Libro →

sabato 30 novembre 2013, ore 17:00
Videoteca comunale (centro giovani), Via Mentana 16, Abbadia San Salvatore (SI)
Assieme all'autore interverranno

Gianni Piccioni
Ivana Cini
Mario Papalini
Cinzia Bardellli
C&P Adver Effigi | Blog

Feed Facebook Pinterest Youtube Twitter Google Plus Email

C&P Adver Effigi S.n.c. Mario Papalini
Sede legale: Via Roma 14 Sede operativa: Via circonvallazione Nord 4
58031 Arcidosso (GR) 
| Tel. e fax 0564 967139 Mob. 348 3047761

Le ali di Carlo Lucarelli

Le ali di Carlo Lucarelli

su Bugiardino
Autore: Marilù Oliva
 
Data:2013-10-19


Titolo:  Il sogno di volare
Autore:   Carlo Lucarelli
Editore:   Einaudi
Collana:   Stile Libero Big
Il libro:  In una Bologna che non è piú la 
stessa, un assassino fa giustizia da 
sé di fronte all’ingiustizia che vede. A 
combatterlo c’è solo lei. Grazia Negro. Anche 
lei non è piú la stessa. E di assassini seriali 
non vorrebbe piú sentir parlare. Il romanzo 
della rabbia di oggi. Assoluta e senza rimedio. 
Il romanzo dei sentimenti, delle solitudini, 
dell’incertezza di oggi.
«E cosí forse potrei capirlo che scagliarmi con la bocca spalancata e le mani aperte, 
a strappare, colpire e stringere e mordere fino ad arrivare al cuore non è la soluzione, 
che quelli con cui me la prendo non sono le cause del male ma solo i sintomi e che 
qualche volta sono pure innocenti.
No.
Non me ne posso accorgere, non posso trattenermi e non posso cambiare.
Perché mi sento sempre cosí, ansante, contratto e febbrile, sempre, tutto il giorno 
e tutti i giorni.
Perché quello che faccio mi piace.
E perché lo so che non serve e che è sbagliato.
Io non cerco una soluzione.
Io voglio vendetta».
Uscito  2013
Pag.  280
Euro  18
ISBN 9788806205546
ISTRUZIONI PER L’USO
Categoria farmacologica:
Ali per chi è appesantito a terra
Composizione ed eccipienti:
Grazia Negro. Organizzazioni malavitose infiltrate in una città dipinta con brevi, intense 
pennellate.  All’inizio viene trovato morto un ragazzo, nipote di uno dei dieci latitanti 
più ricercati in Italia. Ma non sarà l’unica vittima. Disagi dei lavoratori e degli immigrati. 
Investigazioni, vite complicate, rinunce… ma anche grandi desideri.
Indicazioni terapeutiche:
Questo libro aiuta a imparare a volare, senza dimenticare che prima o poi si deve
 tornare a terra
Consigliato a tutti, benefico per:
Chi non ha mai sognato.
Chi porta avanti un progetto non facile.
Chi è imparentato con malavitosi e vuole uscirne.
Chi porta sempre la divisa e quando la toglie si sente diverso.
Chi ha paura delle iniezioni.
Chi si arrende troppo facilmente.
Lavoratori che accondiscendono sempre, solo per paura.
Controindicazioni:
Non leggete fumando il sigaro: il fumo può dare disturbi alla vista. Al massimo fate 
come Matera, che lo tiene spento, incastrato tra i denti.
Posologia, da leggersi preferibilmente:
Senza saltare le pagine. Non rovinatevi le sorprese.
Recensori puntigliosi: non svelate troppo. Lo chiede anche l’autore nelle note finali:
«Mi rivolgo a quei lettori che non riescono a trattenersi dal raccontare l’ultima 
pagina, o a quei critici che non riescono a scrivere di un libro senza ripercorrere 
tutta la trama.
Vi prego, non le raccontate quelle due o tre piccole sorprese che ci ho messo 
dentro. Anche se le avete scoperte subito, anche se il libro non vi è piaciuto, non lo fate.
Altrimenti verrò a prendervi uno per uno e vi mangerò il cuore».
Effetti indesiderati:
Sarete più comprensivi coi pentiti
Avvertenze:
Conservare di fianco agli altri libri di Carlo Lucarelli: almeno di fianco agli altri 
con Grazia Negro.

Gocce:
«Di nuovo Simone, sul letto, nudo, una delle ultime volte che avevano fatto l’amore. 
Fissava il soffitto senza guardarla, era cieco fin dalla nascita, ma era come se ci 
vedesse, e anche di più, perché osservava le cose con tutti gli altri sensi. Così la 
sentì tirare su col naso, appena un sospiro, ma troppo umido, allungò una 
mano prima che lei riuscisse a voltare la testa e le toccò una lacrima, schiacciandola 
sotto le dita. Se lui avesse detto qualcosa, se l’avesse detta a lei, allora, subito, 
ma nessuno disse niente, Simone a fissare il soffitto e lei sotto la doccia.
Non dire più che facciamo l’amore, le aveva sussurrato l’ultima volta, cos’è non lo so, 
Grazia, ma non è più amore».
- – - – - – - – - – - – - – - – -
«Comincia con un fulmine dentro la testa, una scossa che parte da sinistra e 
brucia velocissima, friggendomi il cervello. Sento il cuoio capelluto che si rattrappisce
sul cranio come su una piastra incandescente e giù, a pungermi la nuca con 
migliaia di spilli arroventati. Avvampa sulla mia faccia accartocciata, la fronte stretta 
come un pugno, le labbra che si ritirano sui denti, consumate, bruciate dal 
calore che esplode dentro».
- – - – - – - – - – - – - – - – -
«Dormono tutti.
Come si fa negli ospedali, di un sonno pesante, nervoso e malato, ma in questa 
corsia dormono tutti.
Tranne due persone. Il poliziotto di guardia che è andato nella stanza delle 
infermiere per un caffè vero, di moka e non di macchinetta, e l’infermiera di 
turno che glielo sta preparando»
L’autore: Carlo Lucarelli (Parma 1960) ha pubblicato per Einaudi Stile Libero 
Almost blue (1997), Il giorno del lupo (1998 e 2008), L’isola dell’Angelo Caduto 
(2001), Mistero in blu (1999 e 2008), Guernica (2000), 
Lupo mannaro(2001), Falange armata (2002), Un giorno dopo l’altro (2000 e 2008), 
Il lato sinistro del cuore (2003), Misteri d’Italia (2002), Nuovi misteri d’Italia (2004), 
La mattanza (2004) e Piazza Fontana (2007), con allegati i Dvd del ciclo 
televisivo Blu notte, G8. Cronaca di una battaglia, con un Dvd sui fatti di Genova, 
La faccia nascosta della luna. Storie di delitti e misteri tra musica, cinema e 
dintorni (2009), il romanzo epico L’ottava vibrazione eStorie di bande criminali, 
di mafie e di persone oneste (2008), I veleni del crimine. Storie di mafia,
 malapolitica e scheletri negli armadi che intossicano l’Italia (2010). 
Insieme a Eraldo Baldini e Giampiero Rigosi ha scritto Medical Thriller (2002). 
Suoi racconti sono inseriti nelle antologie Crimini (2005), Crimini italiani(2008) 
Sei fuori posto (2010). Nel 2009 è uscito il graphic novel Protocollo 
(con Marco Bolognesi). Nel 2011 ha pubblicato, insieme a Andrea Camilleri 
e Giancarlo De Cataldo, Giudici. Nel 2013 ha pubblicato, sempre per Einaudi 
Stile Libero, Il sogno di volare e il volume L’ispettore Grazia Negro, che riunisce 
i tre romanzi Lupo mannaro, Almost Blue e Un giorno dopo l’altro. L’opera di 
Lucarelli è tradotta in piú lingue ed è oggetto di versioni cinematografiche e 
televisive, tra cui la serie L’ispettore Coliandro e il ciclo dedicato al commissario 
De Luca. Conduce da alcuni anni in Tv Blu notte. Il suo primo film 
L’isola dell’Angelo Caduto è stato presentato al Festival Internazionale del
 Film di Roma 2012
.

Piccoli Maestri a Più Libri Più Liberi 2013

Piccoli Maestri a Più Libri Più Liberi 2013

su Piccoli Maestri
Autore: Piccoli Maestri
 
Data:2013-11-26


Il primo passo è aprire un libro
. Comincia così il comunicato stampa che annuncia la 
dodicesima edizione di Più Libri Più Liberi, la Fiera nazionale della piccola e
 media editoria in programma da giovedì 5 a domenica 8 dicembre 2013 
al Palazzo dei Congressi di Roma, preceduta dal programma off di Più libri più 
luoghi (27 novembre/4 dicembre) che si amplia coinvolgendo 3 municipi, 38 editori, 
50 librerie, l’Istituzione Biblioteche di Roma e decine di spazi cittadini.
Sarà anche per questa comunione di intenti che abbiamo accettato con piacere 
l’invito a prendere parte alla manifestazione. Alla nostra maniera, portando nelle 
scuole le storie che amiamo e provando, come sempre, a fare innamorare i ragazzi di 
questi libri di cui abbiamo riempito le nostre vite. Saremo presenti in sei licei 
di Roma nella settimana dal 27 novembre al 4 dicembre, per darci poi 
appuntamento il 6 dicembre in fiera. Alla nostra presidente Elena Stancanelli,
 accompagnata da Emiliano Sbaraglia, l’onore e il piacere di raccontare l’avventura 
dei Piccoli Maestri diffusa ormai su tutta la penisola.
Venerdì 6 dicembre ore 16.00 Sala Turchese
Vengo a raccontarti una storia
I Piccoli Maestri nelle scuole d’Italia
intervengono Emiliano Sbaraglia e Elena Stancanelli
(qui è possibile prendere visione del programma completo della fiera)
I libri che proponiamo in questo mini ciclo di appuntamenti appartengono al catalogo 
degli editori presenti in fiera. Ringraziamo di cuore minimum fax e Del Vecchio Editore 
per averci fatto dono di alcune copie dei libri scelti per questi incontri; sarà un piacere 
regalarli agli studenti che incontreremo lungo la strada.
A seguire il calendario degli appuntamenti dei Piccoli Maestri nelle scuole, all’interno 
del programma più ampio di Più libri più luoghi (27 novembre/4 dicembre).
Federico Platania e Roberto Carvelli – giovedì 28 novembre -
Istituto Statale Gelasio Caetani in Viale Mazzini, 36
Cattedrale, Raymond Carver (minimum fax)
Chiara Mezzalama – giovedì 28 novembre -
Liceo scientifico Archimede Pacinotti in Via Montaione, 15
Una metamorfosi iraniana, Mana Neyestani (Coconino Press)
Monica Bartolini – venerdì 29 novembre -
I.T.S.G.C. Federico Caffè in V.le di Villa Pamphili, 86
L’impronta della volpe, Moussà Konaté (Del Vecchio Editore)
Elena Stancanelli – martedì 3 dicembre -
Liceo classico G.B. Morgagni in Via Fonteiana, 125
La piazza del diamante, Mercè Rodoreda (La nuova frontiera)
Nadia Terranova – mercoledì 4 dicembre -
Liceo Scientifico Cavour in Via delle carine, 1
Tutti i giovani tristi, Francis Scott Fitzgerald (Mattioli)
Igiaba Scego – mercoledì 4 dicembre -
I.T.I.S. Galilei in Via Conte Verde, 51
La pelle che ci separa, Kym Ragusa (Nutrimenti)

martedì 26 novembre 2013

Viaggio in quattro secoli di musica attraverso sei concerti con la rassegna Inaudita & Music in Touch

Inaudita & Music in Touch
autumn 2013
Cagliari, 27 novembre > 16 dicembre 2013




Viaggio in quattro secoli di musica attraverso sei concerti
con la rassegna Inaudita & Music in Touch.
Si parte domani al Conservatorio "G.Pierluigi da Palestrina" (ore 18.30)
con una serata all'insegna di Franz Schubert.
*
Da Monteverdi alla sperimentazione audio/video contemporanea: si presenta come un viaggio attraverso quattro secoli di musica il programma diInaudita & Music in Touch, la rassegna organizzata a Cagliari dall'associazione Spaziomusica Ricerca e Ensemble Spaziomusica con la complicità di Musici & Cantori, il sostegno della Provincia e del Comune, e con la collaborazione del Conservatorio di Musica "G.Pierluigi da Palestrina".

Un viaggio musicale in sei concerti, tra domani (mercoledì 27 novembre) e il 16 dicembre, che darà modo di riascoltare capolavori assoluti, dal repertorio sacro di Claudio Monteverdi alla musica da camera di Franz Schubert, alla "Sagra della Primavera" di Igor Stravinsky, senza abbandonare però percorsi di avanguardia e più tecnologici, dove la musica sposa le immagini video e i computer elaborano, filtrano e interagiscono in tempo reale con gli strumenti della tradizione classica.

Innovazione e tradizione viaggiano insieme, dunque, nel cartellone autunnale di Inaudita & Music in Touch, che vede la partecipazione di interpreti già affermati e di giovani e validi strumentisti del Conservatorio "Palestrina". E' il caso del concerto che domani(mercoledì 27) inaugura la serie di appuntamenti della rassegna (tutti con inizio alle 18.30) ospitati dal Conservatorio di piazza Porrino nella Sala Palestrina, uno spazio recentemente allestito, ideale per i concerti da camera: aprono la serata, tutta all'insegna di Franz Schubert, il soprano Paola Spissu, il clarinettista Lorenzo Baldoni e Riccardo Leone al pianoforte, impegnati nell'esecuzione di Der Hirt auf dem Felsen D 965; spazio quindi al Quintetto per pianoforte e archi in La maggiore "La trota" D667, affidato all'interpretazione di Noemi Loi al violino, Maria Beatrice Aramu alla viola, Pierpaolo Pais al violoncello, Stefano Colombelli al contrabbasso e Manuele Pinna al pianoforte.

Lunedì 2 dicembre Inaudita & Music in Touch si sposta, per una solo sera, nella Sala Settecentesca della Biblioteca Universitaria (in via Università), dove l'ensemble vocale Ricercare, diretto da Riccardo Leone, e la Piccola Orchestra del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio "Palestrina"eseguiranno (a partire dalle 18) un programma di brani sacri di Monteverdi.

Altre sonorità e atmosfere, due sere dopo (mercoledì 4 dicembre), al ritorno della rassegna nello spazio della Sala Palestrina del Conservatorio, con il Kintsugi Projecdi Mario Frezzato (oboe e corno inglese) e Davide Tiso (elettronica). Poi spazio alle opere video/audio selezionate dalla prima edizione del progetto Vidau promosso da Spaziomusica Ricerca.

Tradizione e innovazione, lunedì 9 dicembre, nel concerto dell'Ensemble Spaziomusica di Enrico Di Felice (flauto), Riccardo Leone (pianoforte) e Roberto Pellegrini (percussioni): il programma propone infatti la Sonata in la minore D. 821 "L’Arpeggione" di Franz Schubert e tre brani di Bruno Maderna, il grande compositore di cui ricorre il quarantesimo anniversario della scomparsaDivertimento in due tempi (1953), Cadenza da Dimensioni III (1963) e Serenata per un satellite (1969).

Marco Lampis, Marcello Cualbu e Michele Casanova sono i protagonisti dell'+M Project che tiene banco giovedì 12 dicembre: un concerto per live electronics e video in cui vengono tessute trame sonore intrecciate con le composizioni e le registrazioni del compositore cagliaritano Marcello Pusceddu.

Ultimo appuntamento con Inaudita & Music in Touch lunedì 16 dicembre: di scena, sempre nella Sala Palestrina del Conservatorio alle 18.30, il duo pianistico formato da Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile, impegnato in un percorso di brani che da Le Sacre du printemps di Igor Stravinskij (a cent'anni dalla prima esecuzione), passando attraverso Quasi un tango di Fabrizio Festa, culmina ne Las Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla.


 
Inaudita & Music in Touch
autumn 2013
Cagliari, 27 novembre > 16 dicembre 2013



  • Mercoledì 27 novembre - ore 18.30
Conservatorio - Sala Palestrina
Nuovi Interpreti del Conservatorio

Franz Peter Schubert (1797-1828)
Der Hirt auf dem Felsen D 965 (Dal poema di Wilhelm Müller)
per clarinetto in sib, soprano e pianoforte
Paola Spissu, soprano
Lorenzo Baldoni, clarinetto
Riccardo Leone, pianoforte

Quintetto per pianoforte e archi
in La maggiore "La trota" D667
Allegro vivace
Andante
Scherzo (Presto)
Tema con variazioni
Finale (Allegro giusto)

Manuele Pinna, pianoforte
Noemi Loi, violino
Maria Beatrice Aramu, viola
Pierpaolo Pais, violoncello
Stefano Colombelli, contrabbasso



  • Lunedì 2 dicembre - ore 18.00
Sala Settecentesca - Biblioteca Universitaria
Ensemble Ricercare

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Sacri Concentus
Voi ch'ascoltate (S. T. T. T. B. 2 violini e continuo)
Salve Regina a 3 voci (A. T. B. e continuo)
O bone Jesu a 2 soprani e continuo
Confitebor a 3 voci (S. T. B. 2 violini e continuo)
Cantate Domino a 6 voci e continuo
Sonata da Chiesa a 2 violini e continuo (Arcangelo Corelli)
Sancta Maria a 2 sop. e continuo
Nisi Dominus (S. T. B. 2 violini e continuo)
Adoramus te a 6 voci e continuo

Ensemble vocale Ricercare
Maria Paola Nonne e Alice Madeddu, soprani
Manuela Giovannini, contralto
Gian Luca Zedda e Manuele Pinna, tenori
Giovanni Schirra, Manuel Cossu, bassi

Piccola Orchestra del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio "Palestrina" di Cagliari
Attilio Motzo e Sara Meloni, violini
Giorgio Oppo, viola da gamba
Franco Fois e Giuseppe Baldino, liuto/tiorba
Francesco Bianco, spinetta
direttore Riccardo Leone



  • Mercoledì 4 dicembre - ore 18.30
Conservatorio - Sala Palestrina
Kintsugi Project
Mario Frezzato, oboe e corno inglese
Davide Tiso, elettronica

mille piccoli frammenti
si ricompongono in nuove forme
ed equilibri
pensieri ed emozioni
auto-produzione di energia
tensione circolare Ordine/Caos
l'immagine del Mutamento.
un piccolo omaggio al gesto,
al divertimento sonoro insieme

Vidau Project
è l'esito della call promossa da Spaziomusica Ricerca con la quale sono stati invitati artisti locali, nazionali e internazionali, a presentare proposte artistiche con progetti di opere in cui l'interazione video/audio fosse l'elemento caratterizzante.

Gli artisti selezionati per la prima
edizione di VIDAU sono:
Federico Branca (Italia),
Nao Sakamoto (Giappone),
Marco Marinoni (Italia),
Martin Ulikhanyan (Usa),
Gabriele Paolozzi (Italia),
Jon Paul Bellona (Usa),
Juliana Ramos da Costa (Brazil),
Scott Sherk (Usa)



  • Lunedì 9 dicembre - ore 18.30
Conservatorio - Sala Palestrina
Ensemble Spaziomusica
Enrico Di Felice, flauto
Riccardo Leone, pianoforte
Roberto Pellegrini, percussioni

Schubert e Maderna

Franz Peter Schubert (1797-1828)
Sonata in la minore D. 821 L’Arpeggione
Allegro moderato
Adagio
Allegretto

Bruno Maderna (1920-1973)
Divertimento in due tempi (1953)
Cadenza da Dimensioni III (1963)
Serenata per un satellite (1969)



  • Giovedì 12 dicembre - ore 18.30
Conservatorio - Sala Palestrina
Ensemble MMM
Marco Lampis, Marcello Cualbu e Michele Casanova: live electronics e video

+M Project
MMM, collaborazione tra Marco Lampis, Marcello Cualbu e Michele Casanova, è un concerto per live electronics e video in cui vengono tessute trame sonore intrecciate con le composizioni e le registrazioni di Marcello Pusceddu.
Inserendo glitches e campionature ambientali, il risultato viene arricchito dal suono di vecchi registratori analogici a nastro mentre le forme geometriche della parte video si intersecano con la musica creando un’uniformità imposta prima che percepita.



  • Lunedì 16 dicembre - ore 18.30
Conservatorio - Sala Palestrina
Duo pianistico Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile
Stravinsky, Festa e Piazzolla

Igor Stravinskij (1882-1971)
Le Sacre du printemps
[a 100 anni dalla prima esecuzione] versione dell’autore per duo pianistico

L’adorazione della terra
Introduzione
Gli àuguri primaverili – Danza delle adolescenti
Gioco del rapimento
Cortei primaverili
Giochi delle città rivali
Corteo del saggio – Il Saggio
Danza della terra

Il sacrificio
Introduzione
Cerchi misteriosi delle adolescenti
Glorificazione dell'eletta
Evocazione degli avi
Azione rituale degli avi
Danza sacrificale dell'eletta
Fabrizio Festa (1960)
Quasi un tango
per pianoforte quattro mani

Astor Piazzolla (1921-1992)
Las Cuatro Estaciones Porteñas
(trascrizione di Rossella Spinosa)
Primavera Porteña (Primavera)
Verano Porteño (Estate)
Otoño Porteño (Autunno)
Invierno Porteño (Inverno)