La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Il calcio dell' Asino

Il calcio dell' Asino
Il calcio dell’Asino. Il calvario di un giornale ribelle (1892-1925) e del suo direttore Giovanni de Nava (Giva)

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 9 novembre 2019

Chiavi di lettura con l’autrice Nadia Terranova

http://www.bncrm.beniculturali.it/it/790/eventi/3176/
Chiavi di lettura con l’autrice Nadia Terranova

Secondo incontro del Circolo di lettori della Biblioteca nazionale centrale di Roma

Martedì 12 novembre 2019 ore 17.00

Ciascun partecipante condivide con il gruppo suggestioni, riflessioni, emozioni suscitate dal libro Addio fantasmi di Nadia Terranova (Einaudi 2018), romanzo finalista al Premio Strega 2019 e vincitore del Premio Alassio Centolibri 2019


Una casa tra due mari, il luogo del ritorno. Dentro quelle stanze si è incagliata l'esistenza di una donna. Che solo riattraversando la propria storia potrà davvero liberarsene. Nadia Terranova racconta l'ossessione di una perdita, quel corpo a corpo con il passato che ci rende tutti dei sopravvissuti, ciascuno alla propria battaglia.



Prenotazione consigliata*
Fino a esaurimento posti


* Per info e prenotazioni: bnc-rm.promozionelettura@beniculturali.it

giovedì 7 novembre 2019

''Il calcio dell' Asino. Il calvario di un giornale ribelle (1892-1925) e del suo direttore Giovanni de Nava (GIVA)''




Mercoledì 13 novembre 2019, ore 17.00


presentazione del volume



Il calcio dell'Asino
Il calvario di un giornale ribelle (1892-1925)
e del suo direttore Giovanni de Nava (GIVA)

di Ludovica de Nava e Pier Luigi Zanata
Luigi Pellegrini Editore, 2019

Ne discutono con gli autori
Luigi De Angelis e Rosanna De Longis




Biblioteca di storia moderna e contemporanea - Palazzo Mattei di Giove
Via Michelangelo Caetani 32 - Roma


Mercoledì 13 novembre 2019, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia
moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani
32, Roma), sarà presentato il volume ''Il calcio dell' Asino. Il calvario di un giornale
ribelle (1892-1925) e del suo direttore Giovanni de Nava (GIVA)'', di Ludovica de
Nava e Pier Luigi Zanata, (Luigi Pellegrini Editore, 2019). Ne discutono con gli
autori: Luigi De Angelis e Rosanna De Longis.
Il calcio dell' Asino, che deve il suo titolo a una felice espressione coniata da Trilussa, è una fedele
e documentata ricostruzione della vita e della produzione letteraria e giornalistica di Giovanni de
Nava, che fu il terzo uomo, accanto a Guido Podrecca e Gabriele Galantara, nella redazione del
giornale politico e satirico “L' Asino” (1892-1921). Firmandosi come Giva collaborò con
Podrecca e Galantara fin dalla fondazione del giornale, condividendone le idee e l' indirizzo
politico. Fu direttore responsabile e amministrativo dell' “Asino”, e ne curò il passaggio
all' «Avanti!», sopportando il peso economico di questa vicenda, mentre Podrecca se ne
allontanava, aderendo al fascismo. De Nava e Galantara restarono avversi alla dittatura, pagandone
le conseguenze. La vicenda umana di de Nava è intrecciata alla storia dell’ “Asino”, un giornale
vivace, intelligente e, per certi versi, unico nel suo genere e ancora attuale. Il saggio è arricchito da
numerosi documenti inediti – come i cartoni originali di Galantara – tratti dall' archivio privato
della famiglia de Nava e fornisce uno spaccato della vita culturale italiana tra fine Ottocento e
primi Novecento e dei fermenti ideali che la animavano.

Ludovica de Nava, nipote di Giovanni, è stata ricercatrice universitaria in filologia italiana e ha
pubblicato numerosi studi sulle riviste «Lettere italiane», «Incontri meridionali», «Quaderni
medievali». Recentemente ha curato per l' editore Pancallo, l' edizione delle Favole umane (2016) e
l' antologia delle poesie in vernacolo (2017) di Giovanni de Nava.

Pier Luigi Zanata, giornalista professionista, è stato a capo aggiunto delle redazioni ANSA di Ancona e di Cagliari, collaboratore delle trasmissioni politiche e di agricoltura delle televisioni Videolina e Sardegna Uno di Cagliari, ideatore, redattore e conduttore nei programmi RAI Radio Sardegna.

Luigi De Angelis è responsabile dei periodici storici e delle risorse digitali della Biblioteca di storia
moderna e contemporanea.

Rosanna De Longis, già direttrice della Biblioteca di storia moderna e contemporanea, si è
occupata di storia della stampa periodica italiana.


mercoledì 6 novembre 2019

I libri Effigi che verranno presentati dal 5 al 10 novembre 2019

I libri Effigi che verranno presentati nei prossimi giorni

Pietro Aldi pittore (Manciano 1852-1888)

a cura di Marco Firmati, Francesca Petrucci · Scheda del libro →
Martedì 5 novembre 2019, ore 17.30
Firenze – Sale espositive dell’Accademia delle Arti del Disegno, Via Ricasoli 68

Inaugurazione della mostra
5 novembre – 31 dicembre

Parole senza capo né coda

Luciana Bellini · Scheda del libro →
Venerdì 8 novembre 2019, ore 18.30
Grosseto – Libreria Quanto Basta, Piazza Randolfo Pacciardi 1

 

L'imperatore nel suo labirinto

Usi, abusi e riusi del mito di Federico II di Svevia

Marco Brando · Scheda del libro →
sabato 9 novembre, dalle ore 9.30, in tutto l’orario d’apertura
Monza – Libreria Libri e Libri, Via Italia 22

“Firma libro”, a contatto con il pubblico

Ero di nessuno

Giuseppe Anice · Scheda del libro →
Sabato 9 novembre 2019, ore 15.00
Donato – Salone della Società Operaia

Interventi di
Desirée Duoccio, Sindaco di Donato
Roberto Favario, Presidente Unioni Comuni Montani Valle Elvo
Pietro Clemente, Archivio Diaristico di Pieve Santo Stefano
Davide Porporato, Università del Piemonte Orientale
Silvia Paonessa, Biblioteca Comunale
Ivano Maffeo, Centro Documentazione Emigrazione Ecomuseo
Domenico Cipolat, Finalista Premio Pieve edizione 2019
Riccardo Pozzo, Pronipote di Giuseppe Anice

Con il patrocinio di
Unione Comuni Montani Valle Elvo, Centro per lo studio e la documentazione SOMS
Comune di Muzzano, Università del Piemonte Orientale

Signora della Porta del Cielo

Viaggio in Italia alla ricerca della sirena bicaudata

Selma Sevenhuijsen · Scheda del libro →
Domenica 10 novembre 2019, ore 17.30
Barga – Oxo Gallery, Piazza Salvi

Il Ritorno della Sirena
16.00-16.45 Passeggiare nel labirinto del cuore al Duomo di Barga
16.45-17.15 Doppio Tramonto dal Duomo
17.15-17.30 Processione con la sirena dal Duomo a Oxo Gallery (Via Borgo 28)

sabato 2 novembre 2019

Lavoro, storia, sport: e li chiamiamo libri per bambini!

 Gallucci editore 
 
TANTE NOVITÀ PER BAMBINI E RAGAZZI
 
 
 
 
Il mio piccolo almanacco sonoro.
La natura / Il cantiere
 
Charlie Pop
12+
MESI
 
 
 
Che suono si sente intorno a uno stagno o in una giornata di brezza sulla spiaggia? E in un cantiere cosa puoi sentire? Sfoglia le pagine di queste piccole enciclopedie sonore e tocca i chip sonori presenti in ogni apertura: ti sentirai davvero in mezzo a betoniere e gru, in un parco o in un bosco coperto di neve!
 
SCOPRI DI PIÙ
ACQUISTA ONLINE
 
 
   
 
 
 
Rifugiati
 
Ilan Brenman disegni di: Guilherme Karsten
5+
ANNI
 
 
 
In questo albo troverai il racconto per immagini di una storia infinita, ma più che mai attuale: la ricerca di un luogo tranquillo dove vivere in pace. Attraverso le epoche e i continenti, un antico amuleto accompagna chi parte alla ricerca di un approdo sicuro, ma da sempre compassione e accoglienza sono sentimenti rari.
 
SCOPRI DI PIÙ
ACQUISTA ONLINE
 
 
   
 
 
 
La storia degli uomini
 
Gianni Rodari disegni di: Paolo Cardoni
11+
ANNI
 
 
 
Gianni Rodari ripercorre le più importanti trasformazioni della storia dell'umanità. Con un monologo firmato dal premio Nobel Dario Fo, questo piacevole racconto ti condurrà da Occidente a Oriente, nell’antico e nel nuovo mondo, dall’età della pietra ai moderni robot.
 
SCOPRI DI PIÙ
ACQUISTA ONLINE
 
 
   
 
 
 
La gara di nuoto
 
0-3
ANNI
 
 
 
Sei pronto per la gara di nuoto? Nella tasca di questo libro impermeabile troverai quattro simpatici amici da far nuotare tra le pagine. Attaccali e staccali tutte le volte che vuoi non solo sul libro, ma anche sulla vasca o sulle piastrelle del bagno.
 
SCOPRI DI PIÙ
ACQUISTA ONLINE
 
SCOPRI LA COLLEZIONE
 

lunedì 28 ottobre 2019

''Il Calcio dell' Asino'' alla Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea di Roma (cambio data)


Il calcio dell'asino. Il calvario di un giornale ribelle (1892-1925) e del suo direttore Giovanni de Nava (Giva) - Ludovica De Nava,Pier Luigi Zanata - ebook

''Il calcio dell' Asino. Il calvario di un giornale ribelle (1892-1925) e del suo direttore Giovanni de Nava (Giva)'', di Ludovica de Nava e Pier Luigi Zanata, Pellegrini editore, sarà presentato a Roma, mercoledì 13 novembre 2019, alle 17, nella biblioteca dell' Istituto di Storia Moderna e Contemporanea, Via Michelangelo Caetani 32. 
Risultati immagini per biblioteca storia moderna e contemporanea via caetaniPresenteranno la dott.ssa Rosanna De Longis e il dott. Luigi De Angelis. Parteciperanno gli autori.
Il saggio è uno scoop, considerato che l'antologia di Feltrinelli e anche altri libri non avevano dato il giusto rilievo al personaggio "Giva" e al suo ruolo nel giornale. Il saggio è corredato di illustrazioni, alcune davvero inedite ( cartoni originali di Galantara) e di notizie che sono di un'attualità strepitosa ( certe politiche opache del Vaticano...)

Gli autori hanno ricostruito meticolosamente le peripezie politico-amministrative dell'Asino e del suo direttore.

Il titolo del  settimanale riprende il motto di Francesco Domenico Guerrazzi "come il popolo è l'asino: utile, paziente e... bastonato’’
La rivista tratta la difesa e rivendicazione degli sfruttati e delle posizioni socialiste più aperte e si scaglia Giolitti, contro gli scandali politici di quegli anni, la corruzione, le brutalità poliziesche. Il giornale arrivò a conquistarsi un grosso numero di lettori e una tiratura molto elevata.
L'Asino  inoltre attuò una controffensiva contro il clero e il Vaticano, che nei primi anni del 900 si stava organizzando anche politicamente. Nelle vignette venivano descritte la corruzione della Chiesa, l'atteggiamento aggressivo e superstizioso dei preti; il loro successo fra la popolazione portò ad un aumento ulteriore della tiratura.
Tuttavia, a causa delle campagne anticlericali, la rivista venne frequentemente sequestrata per "oltraggio al pudore".

Presentazione del volume Nero su bianco, poesie di Bartolo Cattafi, xilografie di Marina Bindella

http://www.bncrm.beniculturali.it/it/790/eventi/3176/
Presentazione del volume

Nero su bianco
poesie di Bartolo Cattafi
xilografie di Marina Bindella

(Officina Chimerea, 2019)


Interverranno:

il Direttore della Biblioteca nazionale centrale di Roma Andrea De Pasquale

l’editore stampatore Alessandro Corubolo

l’artista Marina Bindella

Ada De Alessandri Cattafi
Il giorno 5 novembre alle ore 17:00, presso la Sala Macchia della Biblioteca nazionale centrale di Roma, sarà presentato il volume Nero su bianco, poesie di Bartolo Cattafi, xilografie di Marina Bindella, Verona: Officina Chimerea, 2019. Interverranno il Direttore della Biblioteca nazionale centrale di Roma Andrea De Pasquale, l’editore stampatore Alessandro Corubolo, l’artista Marina Bindella e la vedova del poeta, Ada De Alessandri Cattafi.
Il libro, stampato a mano, si compone di 28 brevi poesie tratte dalla raccolta postuma Segni che fu pubblicata da Scheiwiller nel 1986. «“Nero su bianco”, il titolo di una delle poesie, ci è parso rappresentativo anche del modo con il quale interpretare graficamente il testo, stampato rigorosamente in nero intenso con ampi spazi bianchi». Per le poesie, Corubolo ed Elsa Zaupa hanno scelto il carattere in piombo Bembo Monotype, composto manualmente. 24 carte non numerate, 46 facciate impresse su carta velina avorio Magnani di Pescia; tiratura complessiva di 60 esemplari numerati; volume rilegato in brossura morbida con astuccio. Nove xilografie di Marina Bindella, incise nello studio romano dell’artista, «danno il ritmo alla sequenza delle pagine - spiega Corubolo - il fascino dei versi che abbiamo riproposto è tutto particolare. Sono riflessioni del poeta su sé stesso, sulla propria storia, la propria irrequietezza, brevi poesie sulla poesia, la sua ambiguità, sui segni, caratteri, inchiostri, carte con cui essa si estrinseca; l’immagine stessa delle poesie scritte ne diventa spesso oggetto non secondario.»


Bartolo Cattafi è nato a Barcellona Pozzo di Gotto il 6 luglio 1922. Laureatosi in giurisprudenza a Messina, dal 1947 visse tra Milano, dove lavorava come pubblicitario, e la Sicilia. Il suo primo incontro con la poesia avvenne proprio nella sua terra nativa, dove nella primavera del 1943 trascorreva un periodo di convalescenza durante la seconda guerra mondiale. Quella «snervante primavera» fu per lui come rituffarsi in una seconda infanzia, ritrovandosi «a enumerare le cose amate, a compitare in versi un ingenuo inventario del mondo». Il tragico scatenarsi dei bombardamenti lo vide estraniato, con naturalezza, in un quadro bucolico inebriante: «Me ne andavo nella colorita campagna nutrendomi di sapori, aromi, immagini; la morte non era un elemento innaturale in quel quadro; era come un pesco fiorito, un falco sulla gallina, una lucertola che guizza attraverso la viottola». Quella di Cattafi è una poesia dai toni epigrammatici che fa spesso ricorso alla metafora del vuoto e della solitudine per delineare l'amaro bilancio di una generazione che ha vissuto la giovinezza durante il ventennio fascista, per poi assistere agli orrori della seconda guerra mondiale. È morto a Milano il 13 marzo 1979.