La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

martedì 12 febbraio 2019

Al via le iscrizioni al trentaquattresimo Premio letterario "Giuseppe Dessì"


Premio letterario "Giuseppe Dessì"
Trentaquattresima edizione
Villacidro (Sud Sardegna), 23 settembre > 2 ottobre 2019
 
 


Premio "Giuseppe Dessì": al via le iscrizioni alla trentaquattresima edizione 
del concorso letterario intitolato allo scrittore sardo,
in programma dal 23 settembre al 2 ottobre a Villacidro (Sud Sardegna).
*

Al via le iscrizioni al Premio "Giuseppe Dessì", il concorso letterario – quest'anno alla sua trentaquattresima edizione - intitolato allo scrittore sardo (nato a Cagliari nel 1909 e scomparso a Roma nel 1977), in programma dal 23 settembre al 2 ottobre a Villacidro, la cittadina del Sud Sardegna dove l'autore di "Paese d'ombre" (Premio Strega nel 1972) aveva le sue radici.
 

Come sempre, il premio si articola in due sezioniNarrativa Poesia, ed è aperto alla partecipazione di opere in lingua italiana pubblicate dopo il 31 gennaio 2018. I volumi devono essere spediti (in undici copie) entro e non oltre il prossimo 15 giugno alla Fondazione "Giuseppe Dessì", organizzatrice dell'iniziativa, in via Roma n. 65 – 09039 Villacidro (SU). Spetterà alla giuria presieduta da Anna Dolfi (professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea all'Università di Firenze e studiosa dell'opera di Dessì) il compito di valutare i romanzi e le raccolte di poesie che saranno pervenuti alla segreteria del premio e selezionare i finalisti, tre per la Narrativa e tre per la Poesia, tra i quali gli stessi giurati eleggeranno infine i vincitori, che saranno annunciati e premiati nella serata di sabato 28 settembre a Villacidro, momento clou dell'immancabile settimana di appuntamenti culturali e di spettacolo che fa da cornice al concorso letterario. 
 

Cinquemila euro il premio che spetta al primo classificato di ciascuna delle due sezioni (millecinquecento euro vanno, invece, agli altri finalisti), oltre alla gratificazione di iscrivere il proprio nome nell'albo d'orodel Premio "Giuseppe Dessì" accanto a quello dei vincitori delle precedenti trentatré edizioni: Sandro Petroni, Nico Orengo, Laura Pariani, Salvatore Mannuzzu, Marcello Fois, Michela Murgia, Niccolò Ammaniti, Salvatore Silvano Nigro, Antonio Pascale, Maurizio Torchio, Edgardo Franzosini, Carmen Pellegrino e Sandra Petrignani, tra gli scrittori; Elio Pecora, Maria Luisa Spaziani, Giancarlo Pontiggia, Alda Merini, Eugenio De Signoribus, Gilberto Isella, Gian Piero Bona, Alba Donati, Mariagiorgia Ulbar, Milo De Angelis, Maria Grazia Calandrone e Alberto Bertoni, tra i poeti.
 
Oltre ai giurati confermati anche per questa edizione Duilio Caocci, Giuseppe Langella, Giuseppe Lupo, Stefano Salis, Gigliola Sulis, il presidente della Fondazione Dessì, Paolo Lusci, e la stessa Anna Dolfi - la commissione giudicatrice conta due nuovi ingressi: il giornalista Luigi Mascheroni e il professor Gino Ruozzi (Università di Bologna).
 

Ai premi per le sezioni più propriamente letterarie si affiancano anche quest'anno altri due riconoscimenti: il Premio Speciale della Giuria (sempre dell'importo di cinquemila euro) e il Premio Speciale della Fondazione di Sardegna. Il primo, che "la Giuria si riserva di attribuire a un autore o a un'opera di vario genere letterario" (come riportato nel regolamento), negli anni passati è andato a personalità del calibro di Luigi Pintor, Sergio Zavoli, Alberto Bevilaqua, Arnoldo Foà, Francesco Cossiga, Marco Pannella, Piero Angela, Ascanio Celestini, Mogol, Philippe Daverio, Toni Servillo, Piera Degli Esposti, Salvatore Settis, Remo Bodei e Ernesto Ferrero. Il secondo viene invece assegnato dal consiglio d'amministrazione della Fondazione Dessì con la Fondazione di Sardegna, partner dell'iniziativa, "a un personaggio del panorama culturale, artistico e/o musicale quale riconoscimento per l'attività svolta nell'annualità di riferimento". Vinicio Capossela, Giacomo Mameli, i Tenores di Neoneli, Carlo Ossola, Massimo Bray, Vittorino Andreoli e Ferruccio de Bortoli sono i premiati delle scorse edizioni.
 
Il regolamento completo del trentaquattreesimo Premio Dessì si può consultare nel sito della Fondazione "Giuseppe Dessì" (www.fondazionedessi.it), organizzatrice dell'iniziativa col Comune di Villacidro e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Consiglio Regionale della Sardegna, dell'Assessorato Regionale della Pubblica Istruzionedella Fondazione di Sardegna, del GAL Linas Campidano e del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna.
 
Altre notizie e informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook del Premio, mentre la segreteria organizzativa risponde ai numeri 070931438734741176553406660530, e all'indirizzo di posta elettronica info@fondazionedessi.it.
 
* * *

FONDAZIONE GIUSEPPE DESSÌ
via Roma 65 • 09039 Villacidro (SU)
tel.: 070 93 14 387 • 347 41 17 655 • 340 66 60 530
fax 178 22 18 462
E-mail: info@fondazionedessi.it
www.fondazionedessi.it
 
Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI • tel.: 347 83 29 583 • E-mail: tagomago.1@gmail.com
MASSIMILIANO MESSINA • tel.: 333 90 62 288 • E-mail: max.messina1@gmail.com

martedì 22 gennaio 2019

Presentazione del libro "Tracce di Comune, di Provincia e di Monte dei Paschi di Siena" all'Accademia dei Rozzi di Siena

Verrà presentato il libro

Tracce di Comune, di Provincia, di Monte dei Paschi

Per non dimenticare

di Pier Paolo Fiorenzani · Scheda del libro →
Giovedì 24 gennaio 2019, ore 18.00
Siena – Sala della suvera, Accademia dei Rozzi, Via di Beccheria 14

Interverranno:
Dott. Andrea Sbarbellati, presidente del Gruppo Autonomo Stampa di Siena
Prof. Augusto Mattioli, giornalista e scrittore
Dott. Mario Papalini, editore
Arriva in libreria il lavoro di Pier Paolo Fiorenzani su recenti e scomode storie nostrane che un certo andazzo punta a gettare nel dimenticatoio.
Sono Tracce di Comune, di Provincia e di Monte dei Paschi di Siena - per non dimenticare, fatti e misfatti, scelte e colpe precise di uomini delle Istituzioni, della politica e dell’associazionismo più variegato, gruppi di affari, faccendieri e personaggi di varia umanità i quali, tuttora e con incallita faccia di bronzo, vorrebbero predicare la civica virtù, magari continuando a razzolare. Tracce raccontate e commentate a mo’ di doculibro, ovvero accompagnate da documenti e ritagli di cronaca giornalistica. Il tutto a prescindere dalla consecutio temporum - si tratta appunto di tracce - che invece spetta al rigore della ricerca e della storia. Con metodo etico-cronistico si vuole - dunque - sollecitare ogni più oggettiva valutazione, per salvare almeno il futuro.
Gustose e pungenti “chicche” separano i capitoli dedicati al Comune di Siena e alla massacrata Amministrazione Provinciale da quelli sul Monte dei Paschi, per alleggerire il confronto-scontro politico. Inoltre una prima appendice rendiconta i risultati dell’impegno assessoriale dell’autore svolto sempre in esclusivo spirito di servizio alla città.
Poiché le più grosse fregature in danno di Siena vengono sempre perpetrate nei giorni di Palio, quando la febbre dell’attesa cresce e distrae, Le Tracce di Monte dei Paschi premettono il fatidico 14 agosto 1995, quando cioè la Banca è stata trasformata in S.p.A. e sviluppano, poi, certi passaggi temporali dello scippo del Monte, che ha radici antiche e responsabilità attuali. Riconosce ciononostante l’importanza del dovuto intervento statale, dopo l’ennesimo, ultimo, rovinoso e mancato aumento di capitale, fino ai decreti del Tesoro dell’Agosto 2017, che diventa azionista largamente maggioritario della ex Banca di Siena. La documentata cronaca, la cui tragedia attraversa gli anni ’90 e oltrepassa i primi tre lustri di questo nuovo secolo, mette a nudo colpe e reticenze di un articolato e sistematico disegno - romano e sovranazionale - di desenesizzazione del Monte. Il lavoro di Fiorenzani si conclude con significativi brani tratti dai suoi interventi nelle assemblee di MPS S.p.A. non per autocelebrazione, ma per la cronaca e per la storia di atti, fatti e vicende inimmaginabili al tempo della prodigiosa crescita dell’Istituto di Credito di Diritto Pubblico in Italia e nel mondo. Da rimpiangere.

Effigi: presentazione libri dal 23 al 26 gennaio 2019

I libri Effigi che verranno presentati nei prossimi giorni

Eravamo tanto amati

Domenico Guarino, Andrea Lattanzi, Andrea Marotta · Scheda del libro →
Mercoledì 23 gennaio 2019, ore 18.00
Cascina – Gipsoteca della Biblioteca Comunale, Viale Comaschi 67

Tracce di Comune, di Provincia, di Monte dei Paschi

Pier Paolo Fiorenzani · Scheda del libro →
Giovedì 24 gennaio 2019, ore 18.00
Siena – Sala della suvera, Accademia dei Rozzi, Via di Beccheria 14

Interverranno:
Dott. Andrea Sbarbellati, presidente del Gruppo Autonomo Stampa di Siena
Prof. Augusto Mattioli, giornalista e scrittore
Dott. Mario Papalini, editore

La strage e gli innocenti

Figlie e figli dei martiri della Niccioleta

a cura di Nadia Pagni · Scheda del libro →
Sabato 26 gennaio 2019, ore 17.00
Castelnuovo Val di Cecina – Piazza Plebiscito
Alcuni dei libri Effigi usciti recentemente:

Il giacobino

Lisandro Torrini · Scheda del libro →

Il noto giornalista, Alex Visconti, viene chiamato dall’amico colonnello dei carabinieri Marino Terenzi, per aiutarlo nelle indagini di alcuni efferati omicidi avvenuti nella città di Arezzo. Tutti i delitti fanno pensare ad un omicida seriale che evoca avvenimenti legati alla storia della rivoluzione francese. Gli investigatori seguono varie piste e tutte sembrano non portare a nulla. Un finale drammatico e travolgente porterà delle sofferenze ad entrambi i protagonisti.

Madeleine

Giuseppe Ciani · Scheda del libro →
La gioventù è un fiore, e tutti vogliono metterci il naso per sentirne l’odore. Quando, però, appassisce, nessuno più l’annusa.

Emozioni allo specchio

Marco Petri · Scheda del libro →
Un corpo trafitto
da una coltre di nebbia
nasconde il suo incedere lento
alla ricerca di un bagliore di sole
che riesca a guarirlo

sabato 19 gennaio 2019

Korczak e Tirelli, Giusti tra le Nazioni

   
Novità ragazzi e bambini
 




Crescere con i libri
 
 
   


Immagina un fantastico orfanotrofio in cui regna l’amore e i bambini dettano le regole con responsabilità!
Itzchak Belfer, l’autore di questo libro, racconta gli anni trascorsi nell’orfanotrofio fondato dal pediatra Janusz Korczak, il creatore di un metodo pedagogico basato sulla libertà e sull’uguaglianza, che permetteva ai piccoli ospiti della Casa degli Orfani di gestire la vita quotidiana, risolvere i conflitti e sviluppare i propri talenti.
Janusz Korczak fu ucciso dai nazisti, ma le sue idee e il suo metodo non moriranno mai. Durante l’occupazione nazista di Varsavia, Belfer fuggì in Russia e riuscì a scampare all’Olocausto, unico sopravvissuto della propria famiglia.

Korczak rifiutò di abbandonare i piccoli orfani ebrei per mettersi in salvo e morì insieme a loro nel campo di concentramento di Treblinka. I suoi scritti hanno ispirato la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del bambino e sono applicati ogni giorno da innumerevoli insegnanti in tutto il mondo.

Apri scheda      Compra online

   
   
FRESCHI DI STAMPA
 
   

 
Tamar Meir disegni di: Yael Albert
traduzione di: Cesara BuonamiciJoshua Kalman 


Il gelataio Tirelli amava il gelato come un bambino. Così aprì una gelateria a Budapest. Ma quando i nazisti invasero la città, decise di fare qualcosa di ancora più buono...
Un libro sul valore del coraggio, dell’amicizia e dell’aiuto reciproco che si basa su fatti realmente accaduti: l’altro protagonista, Peter (Isacco), è il suocero dell’autrice Tamar Meir, che ha sentito raccontare da lui questa storia straordinaria e ha deciso di scriverla per farla conoscere a tutti.

Un’attesa ristampa

Apri scheda     
 
   
SCOPRI CHI SI NASCONDE 
 
disegni di: Katharine McEwen 
 
Due nuovi cartonati adatti ai più piccoli! Solleva le alette per rivelare le sorprese.
Conoscerai simpatici animali della fattoria e del mare e imparerai tanti nuovi aspetti interessanti sul mondo della natura.

Con oltre 20 finestrelle adatte alle mani dei più piccoli!
 
 
 
Fattoria 

 
Apri scheda    
 
 
 
Mare 

 
Apri scheda     
 
 
 
   
LE AVVENTURE DI LUPACCHIOTTO 
 
disegni di: Emiri Hayashi 
 
Ti presentiamo un nuovo amico: Lupacchiotto! È il protagonista di libri interattivi facili da maneggiare anche dai lettori più piccini. Aiutalo a ritrovare il dudù o scopri dove avrà nascosto gli occhiali della nonna e l’innaffiatoio della mamma.
In ogni apertura di questi due cartonati troverai un’aletta di feltro morbida e colorata, sollevala e aiuta Lupacchiotto nelle sue avventure.

Con alette di feltro
 
 
 
Lupacchiotto fa gli scherzi 

 
Apri scheda    
 
 
Lupacchiotto ha perso il dudù 

 
Apri scheda    
 
 
   
LIBRI-BURATTINO 
 
disegni di: Tanja Louwers 
 
Sam e Sally e Bobo e Bella sono le coppie protagoniste di "Amici del cuore", una serie allegra e giocosa sviluppata per i lettori più piccoli e i loro genitori. Due libri-burattino in formato mini con un peluche e testo in rima che diventeranno i migliori amici di tanti bimbi!

Con peluche e testo in rima
 
 
 
Amici del cuore
Bobo e Bella 

 
Apri scheda    
 
 
Amici del cuore
Sam e Sally 

 
Apri scheda    
 
 

martedì 15 gennaio 2019

Presentazione libri Effigi dal 18 al 20 gennaio 2019

I libri Effigi che verranno presentati nei prossimi giorni

Qualcosa di bianco in Maremma

Roberto Ferretti, Piergiorgio Zotti · Scheda del libro →
Venerdì 18 gennaio 2019, ore 17.30
Grosseto – Libreria Quanto Basta, Piazza Randolfo Pacciardi 1

Barzellotti – Pratesi · Carteggio (1866-1917)

a cura di Francesco Rossi · Scheda del libro →
Sabato 19 gennaio 2019, ore 17.00
Piancastagnaio – Teatro Vittorino Ricci Barbini, Via XX Settembre

Saluti:
Luigi Vagaggini, Sindaco
Roberta Sancasciani, Ass. alla Cultura
Mario Papalini, Editore
Fiora Bonelli, Giornalista

Relatori:
prof. Raffaele Ascheri
prof. Luciano Luciani
prof. Andrea Matucci

Letture di Stelvio Alvino e Sandra Fuccelli. Tecnico Audio luci Domenico Ponzuoli.

Passi sui sassi

Cinzia Della Ciana · Scheda del libro →
Domenica 20 gennaio 2019, ore 17.00
Figline Valdarno – Circolo Fanin, Via Margherini Graziani 3

Incontri con l'autore: Cinzia Della Ciana dalla prosa alla poesia

Introduce Carla Battistini
Illustrano Enrico Taddei e Alice Vitali
Alcuni dei libri Effigi usciti recentemente:

Il Principe Stanislaw Poniatowski a Capodimonte

e il palazzo costruito “per dispetto”

Rosella Di Stefano · Scheda del libro

Sul promontorio di Capodimonte, sul Lago di Bolsena, si erge maestoso un palazzo che, secondo una tradizione che si tramanda da ormai più di due secoli, fu fatto costruire “per dispetto”.

Il fascismo a Grosseto

Figure e articolazioni del potere in provincia (1922-1938)

Valeria Galimi · Scheda del libro →
In questo volume si pubblicano i risultati di una ricerca promossa dall’Isgrec volta a ricostruire figure e articolazioni del potere fascista a Grosseto e in provincia, attraverso tre punti di osservazione: l’amministrazione della città e della sua provincia e gli attori sociali protagonisti, le politiche assistenziali come strumento di attivazione del consenso, nonché il sistema repressivo messo in atto dalla locale Questura contro l’attività antifascista, ma con un ampia funzione di controllo sociale.

Graziano Braschi

Quell'uom dal multiforme ingegno

a cura di Berlinghiero Buonarroti e Roberto Pirani · Scheda del libro →
I suoi disegni scelti e commentati da Berlinghiero Buonarroti. I suoi scritti scelti e commentati da Roberto Pirani.
Website
Website
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
YouTube
YouTube
Google Plus
Google Plus
Pinterest
Pinterest
Blog
Blog
C&P Adver Effigi S.n.c.