La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 23 aprile 2015

#ioleggoperché, il 23 aprile regala un libro

#ioleggoperché, il 23 aprile regala un libro

Giornata mondiale del libro

UN’IDEA DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI PER LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO: AVVICINARE ALLA LETTURA CHI NON NE HA L’ABITUDINE.

Per dirla con Daniel Pennac, il verbo leggere “non sopporta l’imperativo, avversione che condivide con alcuni altri verbi: il verbo ‘amare’… il verbo ‘sognare’… Naturalmente si può sempre provare. Dai, forza: ‘Amami!’ ‘Sogna!’ ‘Leggi diamine, ti ordino di leggere!’. Risultato? Niente”. Ma una passione diventa reale solo se condivisa, nel nostro caso solo se virale. Il suo Come un romanzo è il titolo chiave insieme ad altri ventitrè – prodotti in edizione speciale e distribuiti gratuitamente in 240mila copie – dell’iniziativa # ioleggoperché : chi ama la lettura si farà messaggero per chi non ne ha ancora scoperto il piacere e l’utilità. Il 23 aprile è la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.
A Barcellona, come nella tradizione catalana di San Giorgio, le donne regalano agli uomini un libro, e loro ricambiano con una rosa. In Italia, da un’idea dell’Associazione Italiana Editori, sarà il giorno di # ioleggoperché . Le piazze di Milano, Roma, Cosenza, Sassari e Vicenza si trasformeranno in palcoscenici specialie con altri 1.000 eventi organizzati spontaneamente in tutta la penisola, 12mila lettori (oltre 30 mila iscritti sul sito) – Messaggeri “pronti a tutto” tra i 18 e i 50 anni –metteranno in mano a ignari passanti, amici, colleghi e parenti un dono speciale: un libro. Insieme a decine di associazioni scuole e università, e migliaia tra biblioteche e librerie, che animeranno la giornata con un programma ricco di eventi (consultabile sul sito www. ioleggoperche. it ), che unirà i libri, gli autori e il variegato mondo dei lettori. FUORI DAGLI SCHEMI dei circoli letterari per soli addetti ai lavori. Si semineranno citazioni, si declameranno passi e nascerà una nuova storia: il primo capitolo di un progetto che proseguirà anche nei prossimi anni per riscoprire il gusto di leggere. Per creareuna comunità in cerchio attorno alle pagine di un libro. Grazie anche a Rai3, che giovedì offrirà una diretta in prima serata condotta da Pierfrancesco Favino “a girare le pagine” di artisti, musicisti, cantanti e scrittori che – ognuno con gli strumenti del mondo da cui proviene – de – clineranno in modi diversi i loro testi del cuore costruendo una biblioteca ideale. La sigla della trasmissione, scritta da Samuele Bersani e Pacifico – con il ritornello cantato da Francesco Guccini – riassume l’essenza di # ioleggoperché : “Una storia che non conosci non è mai di seconda mano”. Gli artisti hanno realizzato la canzone a titolo gratuito, e il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Lia per finanziare laboratori di lettura per bambini non vedenti a Bologna. “Un evento virale, un piccolo mondo antico che si fa moderno, e diventa più largo con il sostegno di tutti, anche da casa, tramite i social network, attraverso i quali chiunque può suggerire il proprio volume del cuore, digitando #ioleggoperché – ha spiegato al Fatto Marco Zapparoli, coordinatore dei Messaggeri e fondatore di Marcos y Marcos – Perché come i diamanti, un libro è per sempre. Più dei diamanti, un libro è per tutti”.
Da Il Fatto Quotidiano del 21/04/2015.

Nessun commento:

Posta un commento