La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

venerdì 16 agosto 2013

Weekend di musica con la settima edizione di Time in Sassari

Riccardo Sgualdini
16:08 (5 ore fa)
a

Festival internazionale
 Time in Sassari
VII edizione
un prolungamento del XXVI festival Time in Jazz
Sassari, Siligo, Sorso, Osilo, Cheremule 
17 > 18 agosto 2012
con la direzione artistica di 
Paolo Fresu 


  



Weekend di musica con la settima edizione di Time in Sassari:
domani mattina a Siligo il progetto "Songshine" di Francesca Corrias (ore 11),
nel pomeriggio tappa a Cheremule con il piano solo di Django Bates (ore 18).
E in serata a Sassari i Sousaphonix di Mauro Ottolini (ore 21.30).
*
Calato il sipario sulla ventiseiesima edizione di Time in Jazz, il festival ideato e diretto da Paolo Fresu a Berchidda e in altri centri del nord Sardegna, il testimone passa al suo ormai consueto prolungamento nel Sassarese: domani (sabato 17) e domenica (18 agosto) si rinnova infatti l'appuntamento con Time in Sassari, quest'anno alla sua settima edizione. Oltre a Sassari, sono quattro i centri della provincia in cui la rassegna fa tappa nel weekend:Cheremule, OsiloSorso e Siligo (al posto della data inizialmente prevista a Ploaghe).

Ed è proprio dal piccolo paese nel Meilogu, a una trentina di chilometri da Sassari, che la due giorni musicale prende il via domattina (sabato 17) con"Songshine", il nuovo progetto di Francesca Corrias: alle 11 presso la Comunità di S'Aspru di Mondo X - Sardegna (l'associazione di volontariato fondata nel 1980 da Padre Salvatore Morittu e impegnata nel recupero del disadattamento e dell'emarginazione sociale). Prodotto e pubblicato lo scorso settembre dall'etichetta S'ArdMusic, il secondo album della cantante cagliaritana racconta in musica dieci storie che spaziano dal macrocosmo dei fatti storici al microcosmo della vita quotidiana, con sonorità che si muovono tra jazz, ritmi africani e arrangiamenti realizzati insieme ai musicisti che la accompagneranno in concerto a Siligo: Stefano D'Anna al sax, Alessandro Di Liberto al piano, Filippo Mundula al contrabbasso e Pierpaolo Frailis alla batteria.

Nel pomeriggio time in Sassari fa tappa in uno dei suoi siti più consueti e rappresentativi: l'area archeologica di Museddu, nei pressi di Cheremule. Qui, alle 18, è di scena uno dei protagonisti dei giorni scorsi a Time in Jazz, Django Bates impegnato nel piano solo (già applaudito a Mores tre giorni prima) che riprende il titolo di un suo disco del 1994: "Autumn Fires (And Green Shots)". Con un approccio al jazz ritmicamente incalzante, pieno di fascino melodico e allo stesso tempo giocoso, il pianista e compositore inglese, classe 1960, ha da sempre accentuato il gioco in forma di spettacolo, con grande libertà inventiva; non a caso, viene soprannominato dalla stampa italiana "il Monty Python del jazz", per via del sottile sense of humourche unisce alla sua grande tecnica musicale.

La rassegna approda a Sassari in serata con i Sousaphonix guidati da Mauro Ottolini in piazza Tola alle 21.30. Reduce dalla trascinante esibizione della sera di ferragosto a Berchidda per la festa finale di Time in Jazz (due ore di musica in una piazza del Popolo stracolma), lo scoppiettante ensemble di dodici elementi porta in scena "Bix Factor", un progetto discografico e editoriale uscito lo scorso anno per Parco della Musica Records e dedicato all'esplorazione, non revivalistica, del repertorio jazz degli anni Venti e Trenta della tradizione di New Orleans e Chicago. Ad affiancare sul palcoMauro Ottolini al trombone, al sousafono e alla voce, ci sono le vocalist Vanessa Tagliabue Yorke e Stephanie Ocean Ghizzoni, Vincenzo Vasi al theremin, Paolo Degiuli alla cornetta, Guido Bombardieri e Stefano D'Anna ai sassofoni e ai clarinetti, Paolo Botti alla viola e al dobro, Enrico Terragnoli al banjo e alla chitarra, Franz Bazzani al pianoforte, Danilo Gallo al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria.

La seconda giornata di Time in Sassaridomenica 18, inizia a Sorso con Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura: già protagonisti del concerto inaugurale di Time in Jazz, l'8 agosto a bordo della nave della Sardinia Ferries in viaggio da Livorno a Golfo Aranci, il trombettista sardo e il bandoneonista marchigiano saranno di scena alla Fontana della Billellera a partire dalle 11.

La quarta e ultima tappa "extra moenia" di Time in Sassari è alle 19.30 a Osilo: a tenere banco gli Smashing Triad(s), ovvero ancora Mauro Ottolini al sousafono, Vanessa Tagliabue Yorke alla voce, Enrico Terragnoli al banjo e Guido Bombardieri al clarinetto.
...

Visualizza intero messaggio
 Visualizza tutte le immagini   Condividi tutte le immagini  
Django Bates (3s).jpgDjango Bates (3s)
Songshine (s).jpgSongshine (s)
Francesca Corrias (s).jpgFrancesca Corrias (s)
Mauro Ottolini Sousaphonics - Bix Factor (foto di Giuliano Guarnieri) s.jpgMauro Ottolini Sousaphonics - Bix Factor (foto di Giuliano Guarnieri) s

Nessun commento:

Posta un commento