La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

lunedì 7 novembre 2016

Rassegna UNIVERSAL MONSTER. L’horror in otto classici restaurat

Rassegna UNIVERSAL MONSTER. L’horror in otto classici restaurati.
Cinema Massimo – Dal 1 al 15 novembre 2016 – Sala Tre

Il Museo Nazionale del Cinema presenta al Cinema Massimo una rassegna dal titolo UNIVERSAL MONSTER. L’horror in otto classici restaurati - da martedì 1 a martedì 15 novembre 2016 - che propone alcuni classici dell’horror recentemente restaurati in digitale dalla Universal Pictures.

L’horror ricopre un ruolo centrale nella storia della Universal Pictures, anzi, si tratta di un genere che ha esaltato, per più di un secolo, con un lungo elenco di film che sono diventati nel tempo dei veri e propri cult. Se nel 1927 il cinema ha imparato a parlare, si può dire che con l'arrivo di Dracula nel 1931, abbia anche imparato ad urlare. Seguendo da vicino le ombre scure gettate dai suoi inquietanti protagonisti, la Universal ha lanciato le stelle di Lugosi, Karloff e Chaney, ha assecondato la visionarietà di James Whale, l'arte di Jack Pierce e la magia degli effetti speciali di John P. Fulton. Le loro creazioni più suggestive sono di nuovo in circolazione grazie al restauro in digitale della Universal e la distribuzione di Park Circus.

La rassegna è stata inaugurata martedì 1 novembre, alle ore 16.30 presso la sala Tre del Cinema Massimo, dalla proiezione del film Frankenstein di James Whale. Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.

Nessun commento:

Posta un commento