La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 4 luglio 2015

Il prossimo anno andremo tutti al premio Segrate


Il prossimo anno andremo tutti al premio Segrate (ROBERTO SAVIANO)

SavianoE ora tutti possono dichiararsi soddisfatti. Il premio Strega è stato vinto da uno scrittore di qualità come Nicola Lagioia, che conosco da molti anni. Elena Ferrante che avevo proposto, (forse l’autrice italiana più internazionale che abbiamo in questo momento) è stata ammessa, bontà loro, alla corsa malgrado l’anonimato: ha varcato persino la soglia della “cinquina”, ma oltre il terzo posto non è potuta andare. Non si può pretendere troppo. L’onore è salvo, il premio Strega è vivo, viva il premio Strega. «Saviano si è permesso di dire chi non vota un certo libro è camorrista e schiavo di chissà quali poteri» ha detto Tullio De Mauro in tv.
Deve essere stata l’euforia della serata a farlo parlare così: suvvia, caro De Mauro, la camorra è una cosa seria, e non mi sono mai sognato di nominarla per una manifestazione come il premio Strega. Lasciamo stare i clan criminali.
Però mi piacerebbe che De Mauro riflettesse sul fatto che il bravo Lagioia è pubblicato da Einaudi: casualmente certo. E che altrettanto casualmente il secondo classificato, Mauro Covacich è pubblicato da Bompiani (gruppo Rizzoli). E che invece la Ferrante è edita — guarda caso — da una piccola casa editrice: la e/o. Vorrei ricordargli che gli ultimi dieci premi Strega sono un affare a due tra gruppo Mondadori e gruppo Rcs (per la precisione: 4 Mondadori, 3 Einaudi, 2 Bompiani, 1 Rizzoli). Bisogna risalire al 2005 per trovare un romanzo di Feltrinelli ( Il viaggiatore notturno di Maggiani).
Articolo intero su La Repubblica di oggi.

Nessun commento:

Posta un commento