La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 11 dicembre 2014

Occhi bambini tra pupi, pici e re Magi

da il manifesto
VISIONI

Occhi bambini tra pupi, pici e re Magi

SanaMente. Al museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Valdarno una mostra di presepi. Nei dintorni - durante la visita - un detour gastronomico da leccarsi i baffi


Via, via, vieni via con me. L’invito di Paolo Conte non porta a un paese dell’Astigiano, ma a una cit­ta­dina di con­fine tra Arezzo e Firenze, San Gio­vanni Val­darno. Vieni, vieni, vieni via con me, a pas­sare le feste di fine anno in un posto che, come ci arrivi, ti rin­gra­zia rega­lan­doti la vista della «finta» piazza dop­pia inti­to­lata al Masac­cio, nato qui, palazzi e chiese colmi di opere d’arte; in corso Ita­lia si pas­seg­gia naso al cielo e vista all’erta per non per­dersi il detour di un vicolo o di una via.
Il museo della basi­lica di Santa Maria delle Gra­zie con­serva una delle tre tavole dell’Annunciazione del Beato Ange­lico. Le altre due sono a Cor­tona e al museo del Prado. In sin­to­nia con le festi­vità, nella cap­pella dei Pel­le­grini di Santa Maria, fino al 6 gen­naio, è ospi­tata la quinta Bien­nale d’Arte Pre­se­piale. Due col­le­zio­ni­sti, Giu­seppe D’Orsi e Pino Pol­caro, in oltre trent’anni di esplo­ra­zioni tra i ban­chi dei mer­ca­tini ita­liani, euro­pei e nel mondo, hanno radu­nato un migliaio e più di pre­sepi che si rifanno alla tra­di­zione, inter­pre­tan­dola a seconda delle cul­ture e della lati­tu­dini locali. Una mostra bella, curiosa e dall’occhio bam­bino. Un giro del mondo nella sem­pli­cità della devo­zione popo­lare. Per infor­ma­zioni, 3333824340, natalenelmondo.it, ingresso gratuito.
A Natale, si suol dire, siamo tutti più buoni. Met­tiamo da parte i sen­ti­menti e pren­diamo in con­si­de­ra­zione i sensi, olfatto e gusto. In Loca­lità Badiola, il Cir­colo Acli omo­nimo, via Badiola 5, 055940980, sem­plice e acco­gliente (rami fron­dosi e tavoli all’aperto estivi), applica prezzi popo­lari a primi e secondi del ter­ri­to­rio, innaf­fiati da vini one­sti. Quat­tro numeri civici lo sepa­rano dalla Trat­to­ria Marino, via Badiola 1, tel. 055942566. Si paga qual­che euro sup­ple­men­tare, ma con ragio­ne­vo­lezza, per satol­larsi di pici all’aglione, carni sapo­rite, anti­pa­sti toscani doc. Vini scelti bene. A San Gio­vanni, un risto­rante di buone pre­tese, sia negli arredi che nel ser­vi­zio, ma soprat­tutto nel menu, è l’Osteria dell’angelo, via della Madonna 3/5, 055943799. Spe­cia­lità lo stu­fato alla sangiovannese.
Alter­na­tive, trippa alla fio­ren­tina, ribol­lita, pasta e fagioli. Ottima scelta di for­maggi e des­sert, can­tina in pre­va­lenza toscana, 30/35 euro. Per­dor­mire si va al B&B del Franco Fro­sali, il Chi­gioca, via Piave 102, 0559122640. Due camere in un palaz­zotto primi ‘900 con giar­dino, molta tran­quil­lità, cin­que minuti a piedi da piazza Masac­cio. Prezzi 25 euro la dop­pia uso sin­gola e 45 la dop­pia, bagno in comune. Tra le gite nei din­torni, Mon­te­var­chi merita. E lì si fa sosta al Bistrot Galeffi, rica­vato da una ex fab­brica far­ma­ceu­tica, via Ammi­ra­glio Bur­za­gli 39, 0559850384. Pizze eccel­lenti, ham­bur­gher giganti di carni scelte, menu toscano, 15/25 euro. Infine: a San Gio­vanni ha sede Mate­rial Sonori, eti­chetta indi­pen­dente e distri­bu­tore ita­liano della Cram­med Disc. Men­tre i par­goli ammi­rano i pre­sepi, fateci un salto. Por­te­rete a casa ottima musica.
l.delsette@yahoo.it


Nessun commento:

Posta un commento