La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

martedì 5 agosto 2014

Time in Jazz: al via sabato 9 agosto il festival diretto da Paolo Fresu. All'insegna dei "Piedi" l'edizione numero ventisette in programma fino al 16 a Berchidda e in altri centri del nord Sardegna


presenta
Festival internazionale
Time in Jazz
XXVII edizione:
"Piedi"
Berchidda (Prov. Olbia-Tempio)
Bortigiadas, Budoni, Calangianus, Chiaramonti,
Ittireddu, Loiri Porto San Paolo, Mores,
Ozieri, Pattada, Posada, Sant'Antonio di Gallura,
Telti, Tempio Pausania e Tula
9 > 16 agosto 2014
con la direzione artistica di Paolo Fresu








Time in Jazz: al via sabato 9 agosto il festival diretto da Paolo Fresu.
All'insegna dei "Piedi" l'edizione numero ventisette
in programma fino al 16 a Berchidda e in altri centri del nord Sardegna.
Dave Holland, Omar Sosa e Mulatu Astatke tra i protagonisti.
E il 17 e il 18 ritorna Time in Sassari.
*
"È pur vero che, una volta in piedi, l'uomo non sa star fermo". Con questa citazione di Frédéric Gros, il filosofo francese autore di "Andare a piedi - Filosofia del camminare"Paolo Fresu introduce il tema che caratterizza la ventisettesima edizione di Time in Jazz, il festival internazionale di cui è ideatore e direttore artistico, e che quest'anno gode del patrocinio della Presidenza Italiana del Consiglio dell'Unione Europea.


Si riconosce infatti sotto il titolo "Piedi" l'appuntamento di mezza estate in Sardegna, in programma dal 9 al 16 agosto a Berchidda, il paese natale del trombettista, ma con fermate sparse, come sempre, anche in vari altri centri e località del nord dell'isola: BortigiadasBudoniCalangianusChiaramontiIttiredduLoiri Porto San PaoloMoresOzieriPattada, PosadaSant'Antonio di GalluraTeltiTempio Pausania e Tula. Quindici tappe per un'intensa settimana di musica (e non solo) da vivere dal mattino a notte fonda in spazi e scenari sempre differenti, dagli scorci marini alle chiesette di campagna, dalle piazze agli altri luoghi notevoli portati in dote da ciascun comune, con Berchidda a fare da "campo centrale".

Su questo circuito ideale, caratterizzato dal paesaggio, dalla natura e dalla cultura locali, è atteso un nutrito e variegato cast artistico in cui si riconosce più di un nome di primo piano della scena jazzistica (e non solo) italiana e internazionaleFabrizio BossoJulian MazzarielloNico GoriAlessandro LanzoniRosario BonaccorsoStefano "Cocco" CantiniMarco TamburiniLeonardo SapereEzio BossoLuca AquinoCarmine IoannaMonica DemuruMulatu AstatkeElina DuniOmar SosaGustavo OvallesAndy EmlerLaurent DehorsDave HollandKevin EubanksEric HarlandPeppe ServilloJavier GirottoNatalio MangalaviteStefano D'Anna, la Fanfara Tirana, i Transglobal Undergroundla Banda Musicale "Bernardo De Muro''il gruppo vocale A Cumpagniail BargaJazz Ensemblela Brass Bang! con Steven BernsteinMarcus RojasGianluca Petrella e lo stesso Paolo Fresu. E, ancora, lo scrittore Erri De LucaAlessio Bertallot con le sue selezioni musicali, Luigi Lai e i suoni delle launeddas, i passi di tango di Margarita Klurfan e Walter Cardozo, i balli tradizionali sardi e il tip-tap contaminato e multimediale di Tamango Urban Tap; danze che si intrecciano con altre suggestioni evocate dal tema dei "Piedi": il ritmo, la terra, il viaggio, l'impronta dell'identità. Suggestioni e spunti di ispirazione validi anche per il consueto apparato di mostre ed eventi espositivi allestiti al Centro Laber di Berchidda sotto l'insegna del  Time in Jazz coordinato da Giannella Demuro e Antonello Fresu.

Musica, arte, cinema, con una selezione di film curata dal regista Gianfranco Cabiddu. Ma non solo: numerose, ancora una volta, sono infatti le iniziative targate Green Jazz, la sezione del festival dedicata all'ambiente. Quest'anno, accanto ai consueti progetti dedicati alla costruzione di una consapevolezza ambientale diffusa - come Green PointLight for Music, Acqua dalla ReteMotori a strappo, la seconda tappa di "Sentieri di…", il progetto pluriennale dedicato alle eccellenze dell'agro-alimentare sardo, con uno spazio riservato ai vini sardi di qualità -coinvolgeranno il pubblico anche interessanti seminari, laboratori e prove di fitwalking e nordic walking, con la partecipazione di esperti escursionisti e "camminatori".
 
Calato il sipario sulla settimana berchiddese, i riflettori si accenderanno ancora una volta su Time in Sassari, il consueto
...

[Messaggio troncato]  Visualizza intero messaggio

Nessun commento:

Posta un commento