La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 30 ottobre 2014

Il flautista Manuel Zurria chiude domani a Cagliari (al Ghetto alle 21) la stagione autunnale di Spaziomusica

Il flautista Manuel Zurria chiude domai a Cagliari (al Ghetto alle 21)
la stagione autunnale di Spaziomusica.
*

Visualizzazione di Manuel Zurria.jpg
Con un concerto del flautista Manuel Zurria, il festival Spaziomusica completa domani sera (venerdì 31) a Cagliari il calendario della sua stagione autunnale. Il musicista siciliano sarà di scena al Ghetto, il centro d'arte e cultura in via Santa Croce (nel quartiere di Castello), a partire dalle ore 21 (ingresso gratuito), con un programma proposto in collaborazione con Noise Watchers Unlimited, associazione di Lussemburgo attiva nella ricerca musicale. 

In scaletta opere di compositori sardi e lussemburghesi in prima esecuzione italiana: brani per flauto ed elettronica dal vivo di Marcello Pusceddu (Oinnìsis II), Fabrizio Casti (Abstract Song), Claude Lenners (Espace hybride), Pierre Jodlowski (Limite Circulare), e tre pezzi acusmatici di Arthur Stammet (Movimenti), Roberto Zanata (Nero metropolitano), Laurent Willkomm (Vincula). Alla regia del suono Marcellino Garau, sound designer, compositore e ingegnere del suono cagliaritano.

Nato a Catania nel 1962, tra i fondatori (nel 1990) dell'ensemble Alter Ego, Manuel Zurria ha collaborato con compositori italiani del calibro di Francesco Pennisi, Sylvano Bussotti, Adriano Guarnieri, Aldo Clementi, Franco Donatoni e Salvatore Sciarrino. Un'intensa attività concertistica ha portato il flautista siciliano su importanti palchi nazionali e internazionali come la Biennale Musica di Venezia, Pacific Music Festival (Sapporo, Giappone), Festival Musica (Strasburgo), Beethovenhalle (Bonn), Settembre Musica (Torino), De Yjsbreker (Amsterdam), IRCAM – Festival Agorà (Parigi), Rachmaninov Hall (Mosca), Festival d’Automne (Parigi), Rikskonserter (Stoccolma), Illkhom Theatre (Tashkent-Uzbekistan), Takefu Festival (Giappone), Akademie der Künste (Berlino), Maerz Musik (Berlino), The Warehouse (Londra), Festival Archipel (Ginevra), NUMUS (Aarhus), ULTIMA (Oslo), Ensem (Valencia), Wien Modern, Jauna Muzika (Vilnius), MusikHaus (Vienna), Berliner Philarmonie (Berlino), Huddersfield Contemporary Music Festival, New Directions (Lulea, Svezia). 

La sua discografia comprende una trentina di pubblicazioni, tra cui il triplo cd REPEAT!, del 2008, una sorta di summa delle sue esperienze, con lavori originali o trascritti per flauti ed elettronica realizzati in collaborazione con Arvo Pärt, Louis Andriessen e Tom Johnson, tra gli altri. 

Yan Maresz, James Saunders, Bernhard Lang, Maurizio Pisati, John Duncan, Mario Garuti, Gabriele Manca, Claude Lenners, Fausto Romitelli, Mary Jane Leach, Giuliano D’Angiolini, Jacob TV, Luca Francesconi, Luigi Ceccarelli, Yoshihisa Taira, Fabrizio De Rossi Re, Yi Xu, Emanuele Casale, Rytis Mazulis, Lucia Ronchetti e Stefano Scodanibbio sono tra i compositori che hanno dedicato e affidato alcune delle loro opere a Manuel Zurria.  

Nessun commento:

Posta un commento