La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 20 luglio 2013

Dentro la terra – Festa del tartufo d’estate Castell’Azzara, Villa Sforzesca

Dentro la terra – Festa del tartufo d’estate
Castell’Azzara, Villa Sforzesca
19-20 luglio 2013

Flower Film Festival
Castell’Azzara, Villa Sforzesca
20-21 luglio 2013
 C&P Adver Effigi | Blog


''Fiocchi di neve'' un appetitoso piatto di gnocchi di ricotta, conditi con olio del frantoio Vabro, di Castel del Piano (Siena), burro del caseificio Renai di Castell' Azzara (Grosseto), realizzato dall' Associazione Circolo ricreativo terza età di Selvena, di Castell' Azzara, si e' aggiudicato il primo premio del ''Certame del tartufo'', gara culinaria tra associazione dell' Amiata, con piatti a base di tartufo di Castell' Azzara, inserita nell' ambito di ''Dentro la terra, Festa del tartufo d' estate'', organizzata dall' Associazione tartufai dell' Amiata, in programma fino a domenica nella Villa Sforzesca di Castell' Azzara.
Al secondo posto il piatto ''Polenta ai cinque sapori'', dell' Associazione circolo anziani di Castell' Azzara e al terzo la ''Crema di zucchine con rinforzino'' dell' Associazione amici dell' Orso di Castell' Azzara, che ha poi incontrato i favori della giuria popolare.

La giuria presieduta dal conosciuto enogastronomo, Beppe Bigazzi, star dei ''fornelli'' della televisione pubblica, dalla produttrice cinematografica, Marina Piperno, e dall' enogastronomo Enrico Bargella, autore televisivo, ha espresso un giudizio favorevole sui piatti presentati anche se ha sostenuto che i piatti avrebbero dovuto essere più legati alla tradizione della cucina amiatina, per attuare al meglio le esperienze, sensibilità e saperi di molti, per rivalutare quei cibi, quei prodotti, che i progenitori sentivano come ''cibo da fame''.
Gli altri piatti presentati:''Bocconcini di fesa di tacchino al tartufo'', della Proloco di Selvena, ''Spumone al tartufo'' della Proloco di Castell' Azzara, ''Crostino goloso'' della Compagnia arcieri di Monte Penna, e ''Cinghiale fondente al tartufo''.
Se come scrive Mario Soldati ''Viaggiare e conoscere luoghi, paesi, e qual' è il modo semplice, il modo più elementare di viaggiare? E' quello di praticare la cucina del paese in cui si viaggia. Nel modo di cucinare trovi la tradizione di un popolo. Trovi la sua storia e la sua civiltà'' (dal libro ''Il tartufo in  cucina. Ricette dell' Amiata'' di Maurizio e Marzio Mambrini, edizioni Effigi), il Certame ha messo in luce che il tartufo è la nuova frontiera del prodotto tipico made in Amiata. Conosciuto ed usato da secoli, soprattutto nella zona di Castell' Azzara oggi è proposto ad alto livello. Momento focale del progetto è l' Associazione tartufai di Castell' Azzara con l' adesione alle Città del tartufo. Sono diverse le varietà che si trovano sul terrorio: bianco, marzuolo, nero, scorsone, uncinato. Castell' Azzara è il comune dell' Amiata grossetana con la produzione maggiore. E in questo comune, per merito dell' Associazione tartufai è stata avviata una mappatura delle specie esistenti e la realizzaziione di un disciplinare per la raccolta e commercializzazione.
Nel pomeriggio, in anteprima, è stato presentato il libro di Beppe Bigazzi ''Bugie e verità in cucina. Storie e ricette di una vita'', editore Gi unti, nel quale l' autore racconta le storie più gustose, propone le sue ricette preferite e indica i prodotti di eccellenza più amati nella sua vita. Un libro pieno di vita e di cucina, legati insieme da quell' umorismo, impertinente ma irresistibile, che fa di Beppe Bigazi l' ultimo dei grandi affabulatori toscani.
In più di 120 ricette del cuore, Beppe Bigazzi  racconta le autentiche verità della cucina tradizionale italiana, smascherando le tante bugie che oggi inquinano e stravolgono la nostra alimentazione.

Nessun commento:

Posta un commento