La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 20 ottobre 2012

Roberta Nuda di Monica Aschieri

Monica Aschieri
Roberta Nuda

Esce in Gran Bretagna con la casa editriche Troubador il romanzo Roberta naked pubblicato per la prima volta in Italia da Arkadia Editore nel 2009.
Un diretto nello stomaco
Post moderno. Punk. Veloce come un videoclip
Semplicemente sconvolgentea Aschieri
Una grande autrice. Un romanzo di intensità estrema


Scritto con uno stile narrativo assolutamente nuovo, ricco di suggestioni musicali, ritmato e senza pause, il nuovo romanzo di Monica Aschieri si distingue per l’assoluta freschezza e originalità di ogni sua singola pagina. Una narrazione spigolosa, furiosa, sadica, che non lascia spazio ai finti sentimenti. Scarno e al tempo stesso dettagliato. Classico e punk. Sul solco della migliore tradizione romanziera italiana e assolutamente post moderno. Insomma unico nel suo genere.
Due tracciati narrativi paralleli, due storie di ordinaria quotidianità, apparentemente senza alcun nesso tra di loro. Da una parte Emme, quarantenne disillusa, disincantata, disinibita, giunta ad un punto morto della sua esistenza. Dall’altra Mikita (suo alter ego giovanile), fidanzata ad uno spacciatore, spericolata, colta, bellissima. Cosa le accomuna? Quali sono i punti di contatto tra due personalità così apparentemente diverse? Emme insegue il proprio destino, alla ricerca di un amore che possa darle il “sangue della vita”, andando incontro però a cocenti delusioni. Mikita d’altro canto insegue anche lei un sogno, dopo aver sperimentato tutto e il contrario di tutto. Essere normale. Avere una vita felice. Una famiglia. Dei figli che siano educati al rispetto e all’amore. Ma per fare questo dovrà uscire, insieme al suo uomo, dal brutto giro in cui sono caduti. Emme e Mikita sono lo specchio di una società in piena decadenza, una sorta di arena senza spettatori, un ring senza arbitro, dove cimentarsi con le lordure quotidiane. Nonostante tutto, però, in fondo al pozzo, sia Emme che Mikita sentono di poter trovare un perché, un motivo per andare avanti, una spinta per non arrendersi all’evidenza di una esistenza senza futuro. Intrigante e spavaldo, il nuovo romanzo di Monica Aschieri promette scintille e una buona dose di interrogativi.

Monica Aschieri, nata ad Udine il 23 Maggio 1963, vive e lavora a Cagliari. Imprenditrice, è proprietaria di una ditta di servizi sanitari che opera nel campo delle industrie alimentari e dell’ambiente. Ha pubblicato Una vita in vena (2007), questo è il suo secondo romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento