La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

domenica 9 giugno 2013

Per parlare di golf e sangue "Una vita sola non basta"

Danilo Altenburger e la copertina del suo libro Danilo Altenburger e la copertina del suo libro 

Per parlare di golf e sangue "Una vita sola non basta"

di Andrea Curreli
"Un quarto d’ora prima ero un cittadino modello, un bravo padre di famiglia. E all’improvviso… All’improvviso la rovina totale“. Parola di Paolo Macchi, golfista fallito, importante dirigente di una nota casa editrice milanese, marito tradito e soprattutto assassino. Paolo alias il Dott. Macchi è il protagonista del romanzo d'esordio di Danilo Altenburger intitolato Una vita sola non basta (Zona editrice, 2013).
Quando il manager diventa un assassino - Altenburger trascina il lettore in un'atmosfera scandita da ritmi lavorativi serrati, "colori da ufficio grigi e blu scuri, con le camicie a righe e le cravatte scure", e sogni giovanili sacrificati sull'altare della laurea in Economia e del benessere economico. Sullo sfondo di questa tardiva "Milano da bere" si innesta la monotona vita di un normalissimo manager che si divide tra l'accompagnare la figlia a scuola e dirigere una casa editrice. L'amore per sua moglie Daniela è sfiorito e i litigi e i lunghi silenzi hanno portato al tradimento di lei. Ma la monotonia di una vita ordinaria trova una inaspettata svolta con l'omicidio liberatorio dell'amante di sua moglie.
Una nuova vita come una partita di golf - L'autore è molto bravo a disegnare lo stato psicologico di un uomo normale trasformato in un killer da un rapidissimo susseguirsi degli eventi. Ma è proprio da questo punto del romanzo che Altenburger dà il meglio di se. Con una serie di colpi di scena la vita di Paolo Macchi viene completamente stravolta per poi essere ricomposta. Questo processo avviene grazie a un costante parallelo con il golf. C'è una frase che racchiude la filosofia di questo noir: "Si può girovagare per il campo senza riuscire a imbucare una pallina e giurare di non toccare mai più una mazza in tutta la vita; poi il caso regala un colpo pulito lungo il fairway, che si libera lungo e alto all’orizzonte: quel momento di estasi spazza dalla mente tutti i colpi sbagliati in precedenza". Esattamente come accade a Paolo Macchi.

Nessun commento:

Posta un commento