La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

martedì 22 aprile 2014

Les arts florissants de la Sardaigne

Les arts florissants de la Sardaigne


pieghevoleparigiesterno1Il festival Les arts florissants de la Sardaignedal 12 al 22 maggio a Parigi, propone i suoi artisti: cinque giorni di musica, fotografia, cortometraggi di fiction e video-arte, reading e danza.
Il festival Les Arts Florissants de la Sardaigne nasce nel 2004 grazie a Irma Toudjian, pianista, compositrice e presidente dell’Associazione Culturale Suoni&Pause di Cagliari.
L’Associazione organizza il festival a Parigi alla Maison d’Italie alla Cité Universitaire con l’obiettivo di offrire un momento di confronto su tematiche culturali, artistiche, economiche e politiche tra realtà Italiane e Francesi, creando un concreto scambio tra il mondo culturale, sardo, italiano e estero.
È uno spazio d’esposizione per le arti più nuove, si privilegiano le tendenze innovatrici e le tematiche più attuali. Ottime scelte, visto che molti degli artisti che partecipano al festival hanno poi importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Un’occasione per il pubblico di Parigi di conoscere le tendenze artistiche più originali che vengono dall’isola.
Fedele alla sua vocazione di scambio tra culture e artisti e aperto a tutte le espressioni artistiche anche quest’anno il festival si propone vario ed interessante.
Il 12 Maggio si apre con l’esposizione fotografica di Nadia Prete. L’artista vanta diverse esposizioni. È stata presente al Salon International de la Recherche Photographique di Royan e a Parigi al Salon de la Jeune Peinture e a L’Institut de Géographie de Paris.
Sempre lunedì Samuel Tanca propone un concerto per Piano su musiche di Porrino, Silesu e Oppo. Tanca è vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha studiato e lavorato con pianisti di fama internazionale a Milano, Roma e Parigi.
Un reading di quattro testi sul tema Rivelazioni del quotidiano sarà proposto Martedì 13. I testi scritti da Carla Cristofoli e Maria Luisa Massa, saranno letti dalla stessa Massa e da Sara Rainis, attrici professioniste, e accompagnati al pianoforte da Irma Toudjian.
Il regista Giovanni Coda interviene mercoledì con il suo video-concerto ‘Rosa nudo-Redux’ e sarà accompagnato dalle musiche originali di Irma Toudjian e Arnaldo Pontis. Quest’ultimo realizza produzioni tra multimedia, video e computer art, musica elettronica e rumorismo industriale. Ha fondato il progetto di musica e poesia Machina Amniotica e il duo TH26. Entrambi i progetti sono oggi gruppi musicali di riferimento nella scena musicale sarda.
Giovanni Coda ha una vasta attività espositiva di pittura, fotografia e video-installazioni in Italia e all’estero. Nel 2013 realizza il lungometraggio Il Rosa Nudo e riceve il Gold Jury Prize ‘Best Narrative Features’ al Social Justice Film Festival di Seattle e la selezione ufficiale al Macon Film Festival come ‘Best Narrative Features’ Macon GA Usa, ancora negli USA il film riceve il premio ‘Best Experimental Film‘ e il ‘Best Director’ Gothenburg Sweden. Oggi Il Rosa Nudo è ufficialmente candidato alla selezione per i David di Donatello.
Un reading originale è di scena giovedì: Navigare i confini. Il progetto di Fabrizio CastiAlessandra Seggi eOrnella D’Agostino racconta, con musiche, video e danza, il romanzo di Patricia Bourcillier Sardegnamadre.L’île et l’autre. La scrittrice francese vive tra la Sardegna e Parigi e narra il suo viaggio tra l’isola e l’altrove.
Ancora cinema venerdì con due cortometraggi premiati al concorso 2013 Il cinema racconta il lavoro. Accattivanti e divertenti i titoli: Tu ridi di Chiara Sulis e Culurzones di Francesco Giusiani.
A chiusura del festival l’esilarante LIA: MUSIC NON STOP: film scritto e diretto da Tore Manca, dedicato aLia Origoni, cantante soprano, nota in Italia e Europa, che oggi ha 94 anni. Nel Film Lia interpreta se stessa alle prese con una vita sempre più tecnologica, frenetica e meccanica. Accompagnano il video la danzatrice Daniela Tamponi, le musiche di Pontis, partecipano Irma Toudjian e Alex Ledda alla boîte à rythmes.
Un programma cosi vario e interessante conferma che la Sardegna ha molto da offrire e svelare e che il suo fascino è ancora tutto da scoprire.
da http://www.mediterraneaonline.eu/

Nessun commento:

Posta un commento