La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

domenica 23 marzo 2014

Il 31 maggio a Cagliari "Sardegna chi_ama", una grande serata di musica e spettacolo per l'emergenza alluvione ideata e diretta da Paolo Fresu.

 
 
 
 

Il 31 maggio a Cagliari "Sardegna chi_ama",
una grande serata di musica e spettacolo per l'emergenza alluvione
ideata e diretta da Paolo Fresu.
Tra i protagonisti Gianna Nannini, Raphael Gualazzi, Gaetano Curreri e gli Stadio,
Afterhours, Paola Turci, Ornella Vanoni, Samuele Bersani, Patti Pravo, Ron,
Cristiano De André, Alice, Lella Costa, Ascanio Celestini, Geppi Cucciari,
Neri Marcorè, Piero Marras, Tazenda, Luigi Lai, Elena Ledda, Antonello Salis,
Gavino Murgia, Sikitikis, Menhir, Salmo, Lavinia Viscuso e Celso Valli.
*
Volti noti della musica, del teatro e della televisione chiamati a raccolta per la Sardegna colpita dall'alluvione dello scorso novembre. Sabato 31 maggio, a Cagliari, nello spazio dell'Arena Grandi Eventi di Sant'Elia, tiene banco "Sardegna chi_ama", iniziativa ideata e diretta dal jazzista Paolo Fresu, fatta propria come progetto speciale dalla Fondazione Banco di Sardegna e organizzata dall'associazione culturale Dromos di Oristano.

In programma una lunga serata di spettacolo, diretta dal regista Gianfranco Cabiddu, con un folto e prestigioso cast: tra gli artisti che hanno già assicurato - a titolo gratuito, naturalmente - la loro partecipazione all'evento ci sono Gianna Nannini (nell'occasione insieme al sassofonista nuoreseGavino Murgia), Raphael GualazziGaetano Curreri e gli StadioAfterhoursPaola TurciOrnella VanoniSamuele BersaniPatti PravoRonCristiano De AndréAliceLella CostaAscanio CelestiniGeppi CucciariNeri MarcorèPiero MarrasTazendaLuigi LaiElena LeddaAntonello SalisSikitikis,MenhirSalmoLavinia Viscuso, oltre allo stesso Paolo Fresu e a Celso Valli, nel ruolo di arrangiatore e direttore musicale. Un ricco elenco, destinato probabilmente a crescere ancora nelle prossime settimane, cui si uniranno anche i contributi video di altri testimonial che hanno aderito al progetto ma che non potranno essere presenti: GiorgiaElisaFranco BattiatoClaudio BaglioniPaola CortellesiAlex BrittiAlessandro BergonzoniPiero PelùFiorella MannoiaCaparezzaNomadiPFM.

Sarà una vera e propria non-stop, il cui incasso verrà interamente devoluto a favore delle comunità coinvolte nel tragico evento che ha lasciato un pesantissimo bilancio: sedici vittime accertate, più un disperso, danni materiali, ambientali ed economici, in ottantadue comuni di sei province, quantificati ad oggi per oltre 650 milioni di euroLe somme raccolte da "Sardegna chi_ama" verranno destinate agli interventi in favore delle sessantuno scuole danneggiate dall'alluvione. Un obiettivo che verrà perseguito anche attraverso le donazioni spontanee collegate a una possibile trasmissione radiofonica e televisiva su scala nazionale.

La prevendita dei biglietti per l'evento del 31 maggio sarà aperta, invece, già dai prossimi giorni, presso il circuito Box Office e le filiali della Banca di Sassari.

Intorno a questo solido fulcro, "Sardegna chi_ama" apre un vero e proprio cantiere creativo per la "ri-costruzione del futuro". Un work in progressche contempla anche momenti di approfondimento e riflessione e che avrà nel sito www.sardegnachiama.it (e nei profili social collegati), attivo dai prossimi giorni, la sua casa su internet. In particolare nei giorni precedenti la serata di spettacolo del 31 maggio, è in programma all'Auditorium Tiscali Cagliari un simposio per fare il punto sullo "stato di salute" del territorio. Lo scopo del convegno, con la direzione scientifica dell'ingegnereAlessandro Delpiano (direttore Settore Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna), è di fornire con un taglio divulgativo un quadro quanto più completo sulle cause e sugli effetti delle politiche ambientali e territoriali adottate in Italia, dalle amministrazioni statali e locali. L'iniziativa mira a essere di ampio respiro, per raccogliere intorno al tema la coralità dei punti di vista dei soggetti coinvolti a vario titolo nella tutela del paesaggio e nella pianificazione del territorio: esperti e ricercatori, attori istituzionali, associazioni ambientaliste e le varie professionalità che operano nel settore (dagli ingegneri agli architetti, dai geologi ai forestali).

In via di ideazione, inoltre, due iniziative per connotare "Sardegna chi_ama" anche come collettore ideale di energie per un futuro migliore. Da un lato la raccolta di firme sul web intorno a un manifesto dal titolo "Territorio, bene universale"; dall'altro un cortometraggio che, attraverso gli appelli di testimonial e personaggi pubblici, veicoli un messaggio di cambiamento: lo sviluppo economico tragga forza dalla valorizzazione del paesaggio e dell'ambiente.

Più in generale "Sardegna chi_ama" intende tenere aperte le porte a chi voglia partecipare a una rete di collaborazioni che si preannuncia vasta e qualificata. Oltre alla Fondazione Banco di Sardegna hanno già risposto all'appello di "Sardegna chi_ama" il Comune di Cagliari, la Banca di Sassari eTiscali. Ma anche singoli professionisti o creativi, come il designer Beppe Chia, che ha ideato il logo della manifestazione ispirandosi ai bronzetti nuragici.

La serata del 31 maggio è stata preceduta da altri cinque concerti sotto il marchio "Sardegna chi_ama" realizzati in diverse parti d'Italia con l'organizzazione di associazioni locali a Bologna, in Basilicata a Matera e Tito, in Veneto a Vigasio, in Puglia a Lecce, e sarà anticipata dal prossimo appuntamento in programma, il 26 marzo a Padova.

"Il giorno dell'alluvione – racconta Paolo Fresu - mi trovavo a casa, a Bologna, con gli occhi incollati alle news della TV. Ho pensato immediatamente a un grande evento per l'isola devastata. Da consumarsi non sull'onda dell'emozione ma quando si dimentica, forse troppo in fretta".

"Sardegna chi_ama – aggiunge l'artista di Berchidda - nasce con il triplice obiettivo di recuperare soldi per le zone drasticamente colpite, riporre al centro dell'attenzione il 'problema Sardegna' e, non ultimo, intraprendere un più ampio percorso di riflessione sulle tematiche del rapporto uomo-ambiente, nella convinzione che la cultura sia il più efficace strumento di cambiamento dei comportamenti. La Sardegna dunque che non vuole chiedere l'elemosina ma che anzi si pone come soggetto propositivo e suggeritore per un 'mea culpa' sui temi ambientali e sul rapporto conflittuale con i nostri territori. Purtroppo non solo quelli sardi…".

"Se la musica e la cultura sono capaci di smuovere le coscienze in questo senso – conclude Fresu - queste acquistano un senso ancora più profondo, ritagliandosi un posto più definito nella società e dando forza al ruolo dell'artista come creativo reporter della realtà e suggeritore di nuovi percorsi. Ancora di più la 'ri_costruzione' delle scuole danneggiate dall'alluvione sarà il nostro progetto del futuro. Per un presente migliore".

* * *


Segreteria organizzativa
Associazione culturale DROMOS
Via Sebastiano Mele, 5/B - 09170 ORISTANO
tel.: 0783 31 04 90


Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel.: 070 34 95 415
cell.: 347 83 29 583

MARIA CARROZZA
cell.: 346 304 76 20

CRISTIANO BANDINI
cell.: 349 58 38 311





Nessun commento:

Posta un commento