La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

martedì 4 marzo 2014

Trance di cracker by GIANNI ZANATA



Trance di cracker.
Bene.
A grande richiesta torna la rubrica “Il piatto del giorno”.
Oggi è martedì: il giorno migliore per cucinare le Trance di Cracker.
Ecco la ricetta.
Mondate un’oliva. Lasciatela a bagnomaria per un’ora. Poi ricopritela di salvia, pan grattato e pepe di Borgogna. Lasciate riposare per mezz’ora. Nel frattempo mettete a bollire quattro patate tagliate alla boliviana e fermate il timer con uno stecchino. Quindi riprendete l’oliva e sciacquate il tutto sotto il rubinetto dell’acqua fredda. Sciacquate a lungo, fino a quando l’oliva non ne può più. Fate imbiondire una cipolla. Se non proprio bionda almeno le mèche. Occhio a non far bruciare la cipolla. Ché se si brucia, addio. Ecco. L’avete bruciata. Niente. Si fa a meno della cipolla. Tornate all’oliva. Stendetela su un piatto mescolando per almeno venticinque minuti. Incorporate gradualmente le trance di cracker che precedentemente avete messo a marinare nel nulla aromatico. Poi decorate con foglie d’insalata e un filo d’olio di germoglio al limocello (nella foto non si nota perché è un tipo d’olio molto trasparente). Ancora qualche minuto e poi servite.
Buon appetito.

IMG_5784

Nessun commento:

Posta un commento