La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

venerdì 1 marzo 2013

Ora spegniamo la tv (e accendiamo un libro)

Ora spegniamo la tv (e accendiamo un libro)


Proposta: per qualche giorno spegniamo la televisione e restiamo ad ascoltare la musica, i rumori della casa o della strada, oppure qualcuno che ci legge una storia. E, questo qualcuno, portiamocelo pure in metro, in bici, sul computer, sul telefonino. Parlo dell’audiolibro.
Per chi ancora non se ne fosse accorto, negli ultimi due anni sono usciti dei veri capolavori, la maggior parte editi da Emons. Quelli di Emons sono partiti nel 2007, quando in Italia il mercato degli audiolibri era praticamente inesistente diversamente da Paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Germania. E proprio di Colonia sono originari i tre soci della casa editrice che prende il nome dal fondatore Hejo Emons. Gli altri due sono Axel Huck e Viktoria Schirach che, abitando a Roma da una vita, hanno deciso di stabilire lì il più importante editore puro di audiobook italiano, che finora conta quasi 100 titoli. L’idea di partenza era di fare leggere il proprio testo all’autore stesso, poi nel tempo tra le voci si sono aggiunte anche quelle di bravissimi attori italiani. E non solo.
Tra gli ultimi lettori «cult» ci sono Francesco De Gregori che ha letto uno dei suoi romanzi preferiti, Cuore di tenebra di Conrad (Emons, 15,90 euro, durata: 4 ore e 34 minuti), e Nanni Moretti con i Sillabari di Goffredo Parise (18,90 euro, 10 ore e 43 minuti, ma i racconti singoli durano in media 12 minuti).
Il mio preferito rimane lo straordinario Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana raccontato dalla voce di Fabrizio Gifuni (18,90 euro, durata: 13 ore e 34 minuti), opera che racconta di un pasticciaccio «specchio di una realtà troppo caleidoscopica per essere ricondotta a un principio di razionalità» (famigliare?), e chi non l’ha letto quando era ragazzo può ascoltarselo ora mentre fa la fila al supermercato. Tra le prossime uscite, sempre targate Emons, ci sono Sostiene Pereira di Tabucchi letto da Sergio Rubini (16,90 euro, 4 ore e 23 minuti; e il 25 marzo sarà un anno dalla morte dello scrittore pisano che si fece adottare da Lisbona) e La casa del sonno di Coe letto da Antonio Catania (18,90 euro, 11 ore e 46 minuti) che è un romanzo di quelli obbligatori.
A dimostrazione che la strada degli audiolibri è ormai spianata, anche l’editore Marcos y Marcos ha da poco inaugurato gli Audiomarcos con il bestseller Se ti abbraccio non aver paura di Fulvio Ervas, letto da Massimo Villa (14 euro, 7 ore e 7 minuti). Già disponibile c’è anche Dizionario affettivo della lingua ebraica di Bruno Osimo, letto da Bruno Osimo (14 euro, 6 ore e 32 minuti), mentre attendo con trepidazione
da vanityfair.it 


Nessun commento:

Posta un commento