La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

mercoledì 8 maggio 2013

Le atmosfere fiabesche del Ballet Preljocaj nella nuova creazione Les Nuits, il 10-11 maggio, al XIII Festival di Sant’Efisio di Cagliari



Le atmosfere fiabesche del Ballet Preljocaj nella nuova creazione
Les Nuits, il 10-11 maggio, al XIII Festival di Sant’Efisio

Venerdì 10 maggio alle 17 e sabato 11 maggio alle 19, in due recite fuori abbonamento, si esibisce il Ballet Preljocaj in un’attesissima nuova creazione intitolata Les Nuits che s’ispira a Le mille e una notte ed è inserita nel XIII Festival di Sant’Efisio del Teatro Lirico di Cagliari.

I corpi dei diciotto danzatori del Ballet Preljocaj, fondato e diretto dal geniale coreografo francese Angelin Preljocaj, si fanno “calligrafia delle emozioni e degli stati d’animo”, il mistero e la seduzione dell’Oriente trovano echi e corrispondenze nella nuova mise en scène grazie al métissage musicale tecno-glam dei compositori Natacha Atlas & Samy Bishai, alla scenografia di Constance Guisset, ai costumi capricciosi del celebre couturier francese Azzedine Alaïa ed alle luci di Cécile Giovansili-Vissière.

L’ensemble di punta della scena contemporanea lega il suo nome ad uno dei coreografi più affascinanti ed influenti della “nouvelle danse” francese, Angelin Preljocaj, che è conosciuto per la finezza della scrittura compositiva, la spiccata sensualità del gesto, la corale creatività delle sue messe in scena. A pochi giorni dal debutto assoluto ad Aix en Provence, sede della compagnia, in cartellone per le celebrazioni di Marsiglia-Provenza Capitale Europea della Cultura 2013, già richesto dai maggiori teatri, il nuovo spettacolo promette di essere una serata veramente imperdibile. Con il suo gusto per l’orientalismo acceso, già manifestato in una manciata di celebri creazioni, il coreografo sceglie come fonte d’ispirazione Le mille e una notte, la raccolta di racconti fantastici dal fascino senza tempo.

«Per il progetto Marsiglia-Provenza 2013 il cui tema è il Mediterraneo - racconta Angelin Preljocaj alla vigilia della creazione - ho scelto di intraprendere una ricerca su Le mille e una notte. Oltre al mistero che avvolge un’opera scritta sicuramente a più mani e che presenta una grande varietà di racconti concatenanti gli uni agli altri, questo libro ha fatto sognare generazioni di lettori di tutti i tempi, attratti dalla sua dimensione fantastica ed erotica. Alcuni racconti contengono aspetti molto sensuali, che vorrei riportare nella danza. Nel 1988 avevo creato la coreografia Liqueurs de chair basata, nello specifico, sul tema dell’erotismo, ma impregnata di estetica surrealista. Mi piacerebbe immergermi di nuovo in questo tema ma in un contesto più scintillante, mantenendo il mistero e il fascino che l’Oriente evoca nell’immaginario collettivo. Un altro tratto interessante de Le mille e una notte è l’espediente ideato da Shéhérazade che attraverso la parola, la cultura e l’intelligenza si difende dalla barbarie e ci induce ad interrogarci sul ruolo della donna nella nostra società. Le piste aperte da questo monumento della letteratura sono numerose e ciascuna tematica mi induce a sviluppare la danza in quanto concetto e a spingere oltre la scrittura stessa del movimento».

Il XIII Festival di Sant’Efisio si avvale del contributo della Regione Autonoma della Sardegna e della Fondazione Banco di Sardegna.


Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, il sabato dalle 10 alle 13, telefono +39 0704082230 - +39 0704082249, fax +39 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube; Box Office, viale Regina Margherita 43, 09124 Cagliari, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 e il sabato dalle 10 alle 13, telefono +39 070657428.


Angelin Preljocaj - Nato in Francia nel 1957 da genitori albanesi, inizia a studiare danza classica, prima di rivolgere la propria attenzione alla danza contemporanea con Karin Waehner. Nel 1990 si trasferisce a New York per lavorare con Zena Rommett e Merce Cunningham; poi continua i suoi studi in Francia con la coreografa americana Viola Farber e con Quentin Rouillier. Successivamente lavora con Dominique Bagouet, fino alla creazione della sua Compagnia nel dicembre 1984. Da allora ha creato 45 coreografie. Angelin Preljocaj ha lavorato spesso con altri artisti, quali: Enki Bilal (Romeo e Giulietta, 1990), Goran Vejvoda (Paysage après la bataille, 1997), Air (Near Life Experience, 2003), Granular Synthesis (N, 2004), Fabrice Hyber (Les 4 saisons…, 2005), Karlheinz Stockhausen (Eldorado - Sonntags Abschied, 2007), Jean Paul Gaultier (Biancaneve, 2008), Constance Guisset (Le funambule, 2009), Claude Lévêque (Siddharta, 2010), Laurent Garnier e Subodh Gupta (Suivront mille ans de calme, 2010). Le sue creazioni sono entrate in repertorio di prestigiose compagnie, dalle quali riceve anche delle commissioni, è il caso del Ballet de l’Opéra National de Paris, del Teatro alla Scala di Milano o del New York City Ballet. Ha realizzato dei cortometraggi (“Le poster”, “Idées Noires” nel 1991) e numerosi film, tra i quali “Un Trait d’Union” e “Annonciation” (1992 e 2003), per i quali ha ricevuto il “Grand Prix du Film d’Art” nel 2003, il primo “Prix Vidéo-danse” nel 1992 e il premio da parte del Festival del Video di Praga nel 1993. Ha anche collaborato a diverse produzioni cinematografiche, mettendo in scena le proprie coreografie: Les Raboteurs con Cyril Collard dall’opera di Gustave Caillebotte nel 1988, Pavillon Noir con Pierre Coulibeuf nel 2006, Eldorado/Preljocaj con Olivier Assayas nel 2007 e Biancaneve nel 2009. Diverse opere sono state scritte sulla sua attività artistica, tra queste: “Angelin Preljocaj” (2003), “Pavillon Noir” (2006) e “Angelin Preljocaj, Topologie de l’invisible” (2008). Nel corso della sua carriera Angelin Preljocaj ha ricevuto diversi premi, tra i quali il “Grand Prix National de la Danse”, conferitogli nel 1992 dal Ministero della Cultura francese, il “Benois de la Danse” per Le Parc nel 1995, il “Bessie Award” per Annonciation nel 1997 e il “Victoires de la Musique” per Romeo e Giulietta nel 1997. È Ufficiale dell’Ordine delle Arti e delle Lettere, Cavaliere della Legion d’Onore ed è stato nominato Ufficiale dell’Ordine Nazionale del Merito nel maggio 2006. Attualmente composto da 26 ballerini, il Ballet Preljocaj si è stabilito, da ottobre 2006, al Pavillon Noir di Aix-en-Provence, un luogo interamente dedicato alla danza di cui Angelin Preljocaj è il direttore artistico.





Pierluigi Corona
Responsabile Ufficio Stampa
Teatro Lirico di Cagliari, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari – Italia
telefono +39 0704082209 - fax +39 0704082216
stampa@teatroliricodicagliari.it - www.teatroliricodicagliari.it

Nessun commento:

Posta un commento