La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

domenica 5 maggio 2013

Time in Jazz > A Berchidda (Olbia-Tempio) ritorna "Primavera al Laber"

 
Time in Jazz
presenta
Primavera al Laber
II edizione
Berchidda (Olbia-Tempio), Centro Laber, 11 maggio > 22 giugno 2013



 
 
 

A Berchidda (Olbia-Tempio) ritorna "Primavera al Laber":
si comincia sabato 11 con Flavio Soriga e il suo nuovo romanzo, "Metropolis".
A giugno la Festa della Musica con due produzioni originali:
protagonisti i Train To Roots con la Funky Jazz Orkestra (il 21)
e Niccolò Fabi trio con Paolo Fresu (il 22).
Biglietti in prevendita da lunedì 6 maggio.
*
Dopo il positivo debutto dell'anno scorso, ritorna "Primavera al Laber", la stagione culturale e di spettacoli organizzata a Berchidda (prov. Olbia-Tempio) dall'associazione Time in Jazz, titolare dell'omonimo festival ideato e diretto da Paolo Fresu (che tra l'8 e il 16 agosto taglia il traguardo della sua edizione numero ventisei).

Alla sua
seconda edizione, l'appuntamento primaverile nel paese ai piedi del Limbara conferma la formula collaudata con successo al suo esordio, per proporre tra maggio e giugno cinque serate all'insegna di musica, cinema e libri negli spazi del Centro Laber, l'ex-caseificio trasformato in luogo di promozione e produzione artistica e culturale.
 
Si comincia sabato 11 maggio alle 19.30 con un incontro con lo scrittore Flavio Soriga e il suo nuovo romanzo, "Metropolis", edito di recente da Bompiani: un avvincente noir metropolitano ambientato a Cagliari, con un capitano dei carabinieri che, chiamato a indagare su un omicidio, va alla scoperta della città, dalla spiaggia caraibica del Poetto ai centri commerciali della cinta suburbana, dall’alta borghesia ai semi-occupati delle periferie.
 
Altro libro e altra inchiesta, stavolta non di fiction, al centro dell'appuntamento che sette sere dopo - sabato 18 maggio (sempre alle 19.30) - ha per protagonista Vincenzo Sassu, autore di "Là-bas la banlieue". Pubblicato nel 2011 da Bevivino Editore, il reportage del giornalista freelance e studioso delle nuove frontiere dell'’informazione, getta luce sulle rivolte delle banlieue, i media e l'immigrazione nel contesto francese, intrecciando descrizione, analisi e inchieste sul campo.
 
Musica, nella seconda parte della serata, con il trio del chitarrista Francesco Spina, con Fabrizio Leoni al basso e Andrea Spina alla batteria: una formazione di casa a Porto Torres e attiva dal 2009, che trova nel blues (sia elettrico che acustico) e nei generi correlati, come il funk e il rhythm and blues, il suo habitat naturale.
 
Trenta giorni di pausa precedono, martedì 18 giugno (ore 20.30), l'incontro con il regista Giovanni Columbu e la presentazione del suo ultimo film, "Su Re". Accolta con favore dalla critica, la pellicola (che è approdata nella sale a fine marzo distribuita dalla Sacher Film di Nanni Moretti) traspone la Passione di Cristo in un luogo diverso da quello storico, in Sardegna, nel paesaggio lunare del Supramonte di Oliena, affidandosi all'interpretazione in sardo di attori non professionisti, e utilizzando i Vangeli di Marco, Matteo, Luca e Giovanni trasversalmente, come punti di vista diversi del medesimo racconto.
 
Nello stesso fine settimana "Primavera al Laber" saluta l'arrivo dell'estate celebrando la Festa della Musica con due produzioni originali. La prima, in programma venerdì 21 (alle 21.30) è "Funky train to Laber", un progetto di Time in Jazz e Centro Laber che unisce per la prima volta due universi sonori solo apparentemente distanti: quello dei Train To Roots, una delle realtà più interessanti del panorama reggae nazionale (sulle scene dal 2004, con ben tre album all'attivo), e la Funky Jazz Orkestra, formazione berchiddese diretta da Antonio Meloni, già applaudita nella scorsa edizione del festival Time in Jazz con le sue trascinanti esibizioni. BujuMannu, Rootsman I e Paolinho, le tre voci dei Train To Roots, condivideranno il palco del Centro Laber con gli oltre venti musicisti (soprattutto fiati) della Funky Jazz Orkestra, per portare in scena una versione del tutto inedita di alcuni brani celebri del loro repertorio, appositamente arrangiati per l'occasione da Antonio Meloni e Davide Laconi.
 
La sera dopo, sabato 22 giugno (sempre alle 21.30), è invece la volta di "La prima rondine", altra produzione originale di Time in Jazz che riunisce un cast d'eccezione: uno tra i più raffinati cantautori del panorama italiano, Niccolò Fabi, insieme ai fidati compagni di strada Roberto Angelini e Pier Cortese (chitarre e voci), incontra la tromba e il flicorno di un jazzista della caratura di Paolo Fresu e il violino di Sonia Peana. Musicisti provenienti da ambiti musicali ed espressività differenti si incontrano dunque per dare vita a un progetto del tutto inedito; un progetto che prosegue idealmente il percorso tracciato un anno fa, nella precedente edizione della primavera berchiddese con "Laber per Lucio e Faber", il riuscitissimo tributo musicale a Lucio Dalla e Fabrizio De André, tra jazz e canzone d'autore, firmato da Paolo Fresu con il sassofonista Raffaele Casarano, Gaetano Curreri e Fabrizio Foschini, rispettivamente voce storica e tastierista degli Stadio.
 
I biglietti per "Funky train to Laber" (posto unico a 7 euro) e "La prima rondine" (posti a sedere a 17 euro, in piedi a 11), così come il mini-abbonamento per le due serate (22 euro), sono in vendita online da lunedì 6 maggio su www.vivaticket.it. Per tutti gli altri appuntamenti della rassegna l'ingresso è gratuito.
 
La seconda edizione di "Primavera al Laber" è organizzata con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), del Comune di Berchidda e della Fondazione Banco di Sardegna con la collaborazione di Jazz Hotel Olbia.
 
Per informazioni e aggiornamenti: www.timeinjazz.it, tel. 079704731 – 079703007, e-mail: info@timeinjazz.it; www.facebook.com/centrolaber.

 
* * *

 
Associazione culturale TIME IN JAZZ
via Pietro Casu, 29/a - 07022 Berchidda (OT)
tel. 079 70 30 07 /079 70 47 31

 
Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 34 95 415 - cell. 347 83 29 583

FRANCESCA BALIA
 
 
 

 
 

 
Time in Jazz
presenta
Primavera al Laber
II edizione
Berchidda (Olbia-Tempio), Centro Laber, 11 maggio > 22 giugno 2013

 

 
sabato 11 maggio, – ore 19.30
Presentazione del romanzo
Metropolis, di Flavio Soriga
 
 
 
Sabato 18 maggio, –ore 19.30
Presentazione del libro-inchiesta
Là-bas la banlieu, di Vincenzo Sassu
a seguire
Francesco Spina Trio in concerto
 
 
 
martedì 18 giugno, –ore 20.30
Presentazione del film
Su Re, di Giovanni Columbu
 
 
 
venerdì 21 giugno,– ore 21.30
Funky Train to Laber
con la Funky Jazz Orkestra e Train To Roots
 

 
sabato 22 giugno,– ore 21.30
La prima rondine
con
Niccolò Fabi trio & Paolo Fresu feat. Sonia Peana

9 allegati — Scarica tutti gli allegati (compresso per )   Visualizza tutte le immagini   Condividi tutte le immagini  
Funky Jazz Orkestra (s).jpgFunky Jazz Orkestra (s)
Flavio Soriga (3s).jpgFlavio Soriga (3s)
Vincenzo Sassu (s).jpgVincenzo Sassu (s)
Giovanni Columbu sul set del film Su Re (s).jpgGiovanni Columbu sul set del film Su Re (s)
BujuMannu  (Train To Roots).jpgBujuMannu (Train To Roots)
Rootsman I (Train To Roots).jpegRootsman I (Train To Roots)
Paolinho  (Train To Roots).jpgPaolinho (Train To Roots)
Niccolò Fabi (foto Simone Cecchetti) s.jpgNiccolò Fabi (foto Simone Cecchetti) 
Paolo Fresu - foto Paolo Sanna (s).jpgPaolo Fresu - foto Paolo Sanna 

Nessun commento:

Posta un commento