La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

mercoledì 22 maggio 2013

MicroMega 4/2013







PRIMO PIANO

Legalizzare l'eutanasia
di Marco Cappato
Mentre i sondaggi indicano che la maggior parte degli italiani è a favore della legalizzazione dell’eutanasia, la politica rimane inamovibile, ostaggio dei veti vaticani. La proposta di legge di iniziativa popolare lanciata dalla campagna ‘eutanasia legale’ mira al superamento di questa situazione, oltre che a fare da detonatore di un nuovo movimento per i diritti civili. Pubblichiamo l'intervento di Marco Cappato che apre il nuovo numero di MicroMega - in edicola da giovedì 16 maggio - dedicato al tema dell'eutanasia.
FILOSOFIA - IL RASOIO DI OCCAM
Il femminismo islamico. Una prospettiva postcoloniale
di Riccardo Antoniucci

La casa editrice La Fabrique presenta una raccolta di saggi che raccontano l’universo del femminismo islamico inscrivendolo nel solco delle teorie postcoloniali.
ARTICOLI
Un nuovo pensiero di sinistra parte dall’uguaglianza come valore di Alfonso Gianni
Una lettura in chiave europea dello scenario italiano aiuta meglio a comprendere la nostra situazione e le cause che l’hanno determinata. La crisi delle socialdemocrazie è infatti un fenomeno che attraversa tutto il continente e rivela caratteri di irreversibilità. La sinistra deve essere dunque ricostruita: partendo dall'“eguaglianza”.

Lafontaine e la trappola dell’euro di Enrico Grazzini
Il leader della Linke tedesca Oscar Lafontaine ha dichiarato recentemente che è necessario abbandonare l'euro, tornare in maniera ordinata alle monete nazionali e realizzare un sistema flessibile e concordato di cambi in Europa. È una via percorribile? Perché questo dibattito è completamente assente in Italia?
Cemento, abusi e condoni: le tentazioni del governo di Salvatore Settis
Se il governo Letta manterrà la rotta del governo “tecnico” che gli ha aperto la strada si preannunciano cento miliardi per le cosiddette “grandi opere”, meglio se inutili, con conseguente criminalizzazione degli oppositori per “lite temeraria” o per turbamento della pubblica quiete. Ma l’unica “grande opera” di cui il Paese ha bisogno è la messa in sicurezza del territorio e il rilancio dell’agricoltura di qualità.
Qualche idea (impopolare) su politica e denaro di Emilio Carnevali
È ormai quasi unanime il coro che invoca la soppressione di ogni finanziamento statale ai partiti politici. Se ciò accedesse l'Italia diventerebbe l'unico Paese europeo, insieme a Svizzera e Malta, dove la politica non riceve alcun tipo di sostegno pubblico. Ma davvero sarebbe meglio così? È questa la strada giusta per una politica più libera, autonoma e sana?
Roma, Sandro Medici: "Azzero il debito e requisisco le case” colloquio con Sandro Medici di P. Pellizzetti e G. Russo Spena
Sandro Medici è l’outsider di questa corsa al Campidoglio, da amministratore del municipio di Cinecittà alla sfida per la poltrona di primocittadino di Roma. Profilo di sinistra indipendente, la priorità del suo programma è risolvere l’emergenza abitativa e poi più diritti, cultura, autogoverno, partecipazione e servizi: “Sono l’alternativa possibile tra il Pd e Grillo”.
Lettera a un giovane amico su sinistra ed eguaglianza di Pierfranco Pellizzetti
Che cosa è una politica di “sinistra”? Ogni azione che modifica i rapporti di forza vigenti verso processi inclusivi. Con le parole di Richard Rorty, «la Sinistra – per definizione – è il partito della Speranza».
PUCCIARELLI
Ripartire dalle parole: non chiamiamola più sinistra
BLOG
CARLO CORNAGLIA – Giorgio e Enrico, il duo Sciagura
Era il véntinove aprile ed Enrico, il baciapile, alla Camera esponeva un programma che lo eleva a statista d’eccellenza: “Sobrietà, rigor, decenza e un gran senso dell’onore!” Di R...
BARBARA SORRENTINI – Cannes 2013: La grande bellezza e Behind the candelabra
DA CANNES – Non è alla portata di mano la grande bellezza, a cercarla si possono scoprire popoli inquietanti, che stanno intorno a noi ma non si sentono meglio e non ci fanno senti...
PIERFRANCO PELLIZZETTI – L’Oscar dell’antipatia nella politica italiana
Se esistesse l’Oscar per il/la più scostante tra i politici italiani, il parco dei candidati alla nomination risulterebbe a dir poco vastissimo. Assolutamente trasversale e con in ...
GIUSEPPE GIULIETTI – Borghezio, il Kapò e Schultz
“Perché alzate la voce contro Borghezio, il fascio leghista, in fondo é solo una macchietta e non merita risposta alcuna”? Così ci ha detto un vecchio conoscente contestando, sia p...
GIORGIO CREMASCHI – Rovesciare il tavolo di chi non ascolta
La risposta del governo al dilagare della disoccupazione è davvero originale, percorre una via davvero inesplorata in questi ultimi trenta anni, la maggiore flessibilità del lavoro...
MATTEO PUCCIARELLI – Per andare dove, per fare cosa
Non capiamo. Non ci arriviamo più con il cervello. Arrivi ad un punto che non vai oltre, vorresti farlo ma niente, hai un muro davanti oltre al quale le spiegazioni diventano un ru...
FRANCESCO SYLOS LABINI – Università italiana, l’eredità di Profumo e il declino inarrestabile
Il sistema universitario e della ricerca italiana sta affondando: la riforma Gelmini, unita al taglio dei finanziamenti operato da Tremonti e ai recenti provvedimenti del governo M...
ROSSELLA GUADAGNINI – Requiem per la sinistra
C’era una volta la sinistra che era speranza e lotte, sogno e battaglie, utopia e condivisione. Oggi la sinistra è divenuta un’espressione spaziale che risponde alla domanda: “Dove...
BARBARA SORRENTINI – Cannes 2013: L’ultimo degli ingiusti e Omar
DA CANNES – Claude Lanzmann in Francia è una celebrità, tant’è che alla proiezione del suo documentario “L’ultimo degli ingiusti” è arrivato da Parigi il Ministro della Cultura del...
CARLO FORMENTI – Allarme sicurezza, arma di distrazione di massa
Lo scorso 16 maggio mi trovo a camminare in pieno centro a Milano sotto un vero e proprio diluvio. In quella via i marciapiedi sono stretti e i pedoni devono compiere complicate ma...
BARBARA SORRENTINI – Cannes 2013: Inside Llewyn Davis
DA CANNES – “È stato più difficile creare una relazione con il gatto che costruire il mio personaggio”. Un gatto rosso, striato bianco è il co-protagonista del meraviglioso film di...
BARBARA SORRENTINI – Cannes 2013: Like father like son, Jimmy P. e Grand Central
DA CANNES – Chi l’avrebbe mai detto che una storia, partita da presupposti quasi inverosimili, potesse sfociare in un bagno di lacrime. Ci sono alcuni film che riescono a prendere ...
MATTEO PUCCIARELLI – I nuovi conservatori e il mondo dei progressisti
La piazza della Fiom e il referendum di Bologna sono le specchio del presente. La composizione dei blocchi, così come sono oggi contrapposti, rappresenta il nuovo fronte della poli...
BARBARA SORRENTINI – Cannes 2013: Le passé e A touch of sin
DA CANNES – Dopo “Una separazione” c’è il divorzio. “Le passè” di Asghar Farhadi sembra il séguito ideale del film precedente. Ahmad viene chiamato dalla ex moglie Marie, da Theran...


Leggi il sommario

Nessun commento:

Posta un commento