La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

lunedì 16 gennaio 2012

MEZZ'ORA DI MEMORIA E ALLA LAVAGNA ARTISTI MARCO PILI

MEZZ'ORA DI MEMORIA E ALLA LAVAGNA ARTISTI MARCO PILI

    • Quando
      venerdì 27 gennaio 2012
    • Ora
      15.00 fino a 19.00
  • Dove
    Villa Verde: Biblioteca Comunale, Villa Verde, Italy
  • Descrizione
    Venerdì 27 Gennaio presso la Biblioteca Comunale di Villa Verde dalle 18,15 alle 18,45 verrà dedicata in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA mezz'ora di testimonianze con letture e altro su quella giornata.
    LA Biblioteca Comunale in collaborazione con la PRO LOCO di Villa Verde organizza: Alla Lavagna Aristi!. Una volta al mese un artista disegnerà sulla lavagna, l'opera rimarrà fino al seguente mese quando verrà fatta un altra opera con i gessetti da un altro artista. E' un omaggio a qualla arte effimera e non duratura ma che può essere comunque impressa attraverso un'altra arte: la fotografia. Tutti gli artisti interessati sono ben accolti. Il 19° artista che si misurerà con i gessetti e la lavagna sarà Marco Pili. L’artista inizierà a lavorare Venerdì 27 Gennaio alle 15,00 e terminerà alle 19,00. Al termine ci sarà la discussione sull’opera con l’artista.

    MARCO PILI
    Marco Pili nasce a Nurachi (OR) nel 1959. Allievo di Antonio Amore, si diploma nel 1977 all’Istituto Statale d’Arte di Oristano. Inizia a lavorare come pittore nel 1983 nel suo studio di Via Enzo Ferrari a Nurachi. Inizia una sua prima ricerca con il figurativo abbandonandolo dopo alcuni anni, quindi rivolge la sua attenzione verso un’arte più astratta informale con un’attenzione particolare alla propria cultura. Nel 1985 inizia a sperimentare con materiali come il pane “Carasau” o carta da musica, terre, sangue di bue e qualsiasi altra materia gli capiti tra le mani. Questi elementi diventeranno la materia prediletta per le sue opere.
    Numerose le Mostre Personali e Collettive:
    Tra i numerosi Premi e riconoscimenti che ha avuto ricordiamo:
    1990 – “Concorso di Pittura Internazionale Arte 90″, primo premio > Milano
    1991 – “V Rassegna Regionale Primavera d’Arte”, primo premio > Sassari
    1992 – “VI Rassegna Regionale Primavera d’Arte”, finalista > Sassari
    1993 – “VII Rassegna Regionale Primavera d’Arte”, menzione speciale > Sassari
    1994 – “Concorso Arte Mondadori”, finalista > Milano
    1998 – “XII Rassegna Internazionale Primavera d’Arte 98″, Gran Premio della Regione Sardegna > Sassari
    2010 – “Wannabee Prize”, menzione speciale > Milano.

Nessun commento:

Posta un commento