La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 8 marzo 2012

Dove finisce Roma di e con Paola Soriga

Dove finisce Roma di e con Paola Soriga
    • mercoledì 21 marzo 2012
    • 19.00 fino a 21.00

  • Spazio Search via Roma angolo Largo Carlo Felice - Cagliari

  • "questo libro commuove per la semplicità e consola per la sapienza, muove al pensiero e chissà forse all'azione, lascia - chiusa l'ultima pagina - l'eco di un desiderio di fare, di provarci di nuovo, proprio noi proprio ora" Concita de Gregorio

    mercoledì 21 marzo alle 19,00 allo Spazio Search di via Roma angolo Largo Carlo Felice - Cagliari DOVE FINISCE ROMA - Einaudi, di e con Paola Soriga. Intervengono Milena Agus e Luciano Marrocu. Coordina Alberto Urgu.

    «Riviveva tutto, alcune notti, e sempre piangeva, e mai si era spiegata cosa aveva fatto, mai aveva capito dov'era stato veramente il male, dov'era il male a innamorarsi di qualcuno, e quell'amore, poi, che era stato tutto nei suoi sogni».

    Succede a volte che uno scrittore, una scrittrice, si allontani dalle storie della sua generazione e dal suo tempo proprio per l'urgenza di narrarlo meglio e renderlo vero, con il respiro di un vento largo che soffia con forza, da lontano.
    Cosí, al suo esordio narrativo, Paola Soriga si affida alla figura di una giovanissima staffetta partigiana, nella Roma che sta per essere liberata dall'occupazione tedesca, per dare nuova vita e necessità a un alfabeto di sentimenti che le parole di oggi non sanno piú nominare. E ci regala un romanzo che ha la distanza delle grandi storie e la vicinanza dell'unica, misteriosa, scintillante vita che è la nostra, in ogni tempo e in ogni luogo.

    ***

    «Ecco dove finisce Roma: dove non ci saremmo aspettati nella piú rosea delle previsioni. Nella penna sorprendente di una donna, giovane all'anagrafe ma dalla scrittura solidissima, nel suo sapersi commuovere, e saper commuovere raccontando le storie giuste, quelle che dal passato della nostra Repubblica portano all'oggi. Viene da dire, leggendo Paola Soriga, che dunque tanto tempo non stava scorrendo invano».

    Valeria Parrella

Nessun commento:

Posta un commento