La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 14 aprile 2012

La giunta Zedda ridisegna la Cultura a Cagliari: un piano speciale per il teatro, la musica e l’arte


La giunta Zedda ridisegna la Cultura a Cagliari: un piano speciale per il teatro, la musica e l’arte

Primo piano
A Cagliari è in arrivo una vera e propria rivoluzione culturale: un centro espositivo per la storia dell’arta a Palazzo di Città, un polo teatrale nell’Ex Vetreria di Pirri, un nuovo sistema bibliotecario, un portale che darà su Iphone e Android tutte le informazioni in tempo reale sulle offerte della città. E ancora un centro enogastronomico a Villa Muscas, i Giardini Pubblici aperti all’arte. Il piano per le politiche culturali, messo a punto dall’assessore Enrica Puggioni in collaborazione con la presidente della commissione Cultura Francesca Ghirra, è la risposta inviata ieri sera alle polemiche seguite allo sfratto di diverse associazioni ddai loro spazi. Dentro ci sono tantissime novità destinate a cambiare radicalmente il settore: l’obiettivo principale è “innalzare la qualità culturale dei luoghi della città, per fare di Cagliari un grande laboratorio della cultura”. Ma ecco i progetti più innovativi: si parte da un sistema museale integrato, che finalmente condurrà i turisti in giro per tutti i principali monumenti della città, da piazza Indipeendenza sino alla Villa Tigellio passando per Porta Cristina e tutte le zone ricche di storia in città. Nel settore delle biblioteche verrà creata una rete integrata, e finalmente ci sarà collegamento tra le biblioteche del comune e quelle della Provincia, con un ruolo centrale alla Mediateca. Anche il ruolo della Galleria comunale d’arte sarà notevolmente potenziato, e i Giardini Pubblici diventeranno un enorme spazio di cultura nel verde, diventando l’estensione di tutte le collezioni temporanee e non. Mentre al Teatro Civico di Castello è previsto un interessante centro per la musica sperimentale. Per chi invece ama l’enogastronomia, ecco lo spazio adatto: si tratterà di Villa Muscas, destinata a ospitare un centro della cultura enogastronomica, data anche la vicinanza col Teatro Lirico e col mercato di San Benedetto. Il teatro contemporaneo e innovativo troverà spazio invece nell’ex Vetreria, che potrà contenere anche laboratori e diventerà il punto di riferimento sempre mancato per le compagnie teatrali cagliaritane. Insomma una piccola significativa rivoluzione della cultura a Cagliari.

Nessun commento:

Posta un commento