La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

mercoledì 4 gennaio 2012

Il calcio? Questione di…fisica


Il calcio? Questione di…fisica

Nicola Ludwig,
Gianbruno Guerrerio
LA SCIENZA
NEL PALLONE
I segreti del calcio
svelati con la fisica


(176 pagine, € 10,50 - Chiavi
di lettura - Zanichelli editore)


Chissà se Francesco Totti si è mai chiesto calciando il suo famoso “cucchiaio” a che cosa fosse dovuto l’effetto che imprime alla palla. Genio calcistico? Talento? Non solo. Per il capitano giallorosso e per tutti coloro che vogliono scoprirlo non resta che leggere il libro di Nicola Ludwig e Gianbruno Guerrerio La scienza nel pallone.

Un testo che spiega come il calcio non sia solo emozioni ma che ogni gesto atletico, tiro, dribbling, palla che si insacca e persino il tripudio sugli spalti rispondono alle leggi naturali studiate dalla fisica e dalla matematica. Spiegano che più o meno inconsapevolmente Zidane, Baggio e Messi con le loro performance hanno messo in pratica le teorie di Einstein, Galileo e Newton. Solo che questi ultimi non figurano nell’album delle figurine Panini.

Certo Maradona non ha preso il Nobel della fisica per il goal all’Inghilterra nella semifinale mondiale dell’86 (si è accontentato di alzare la coppa). Ma quella progressione dalla metà campo, tutta corsa, dribbling e tiro è la sintesi ideale una serie di fenomeni fisici.  Dal tackle alla rimessa laterale, dalla rabona alla rovesciata (“il gesto più folle del calcio”): ognuna di queste azioni risponde a una legge della fisica che si può prevedere e calcolare. Che cos’è quindi un colpo di testa? Classica applicazione della “teoria degli urti”. E il tiro a rientrare? Dovuto all’Effetto “Magnus”.

Con leggerezza e chiarezza espositiva gli autori ci spiegano come un portiere potrebbe improvvisarsi novello Einstein e calcolare l’area di parabilità della sua porta o il tempo di uscita. O come un attaccante potrebbe imprimere più potenza al suo tiro.  E ci aiutano a sfatare qualche mito del calcio (con una rubrica ad hoc). Ad esempio: E’ proprio vero che se il pallone è liscio è più veloce? E che se un giocatore è più massiccio calcia con più potenza? In più, sapevate che… a piedi nudi i tiri sono più forti? Anche se poi fanno più male. E che un colpo di testa è più potente di un calcio?

Un modo diverso di conoscere il gioco più diffuso del mondo, anche se leggerlo non ci farà diventare calciatori di talento. Per quello serve ancora la magia del calcio.

Il libro fa parte della collana Chiavi di Lettura a cura di Lisa Vozza e Federico Tibone. Sono piccoli libri scritti da scienziati e divulgatori di valore. Affrontano temi di rilievo per la realtà contemporanea con un linguaggio chiaro, esatto, rapido. Informazioni su: http://online.scuola.zanichelli.it/chiavidilettura/



Gli autori

Nicola Ludwig, ricercatore all’Università statale di Milano, studia i sistemi di visione nell'infrarosso, che sono impiegati anche nella diagnostica di performance sportive su atleti e animali. È autore di spettacoli di teatro-scienza per ragazzi e partecipa in veste di esperto a programmi televisivi di successo.



Gianbruno Guerrerio, giornalista scientifico, cura il notiziario quotidiano online della rivista Le Scienze ed è autore di una biografia scientifica del grande logico

Nessun commento:

Posta un commento