La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 7 giugno 2012

11 giugno con GIUSEPPE CEDERNA 13 giugno Piccolo mondo vaticano. LA VITA QUOTIDIANA NELLA CITTÀ DEL PAPA.

    • 11 giugno alle ore 19.00 fino a 13 giugno alle ore 20.00

  • lunedì 11 giugno h. 19.00
    Un viaggio, una storia, un documentario
    UNA COSA GIUSTA con Giuseppe Cederna

    mercoledì 13 giugno h. 19.00
    Piccolo mondo vaticano. LA VITA QUOTIDIANA NELLA CITTÀ DEL PAPA. di Aldo Maria Valli Editori Laterza
    con Aldo Maria Valli e Filippo Silibello

    Sapevate che nei giardini vaticani vivono molti animali e gli astronomi dell’osservatorio cercano gli extraterrestri?
    O che in Vaticano vivono anche dei bambini e il bancomat parla in latino?

    Aldo Maria Valli è una guida d'eccezione per varcare la soglia del più piccolo Stato al mondo, il più misterioso.
    Non lesina dettagli, spiega come si entra in Vaticano, racconta curiosità, stranezze e aneddoti, visita il garage del papa, fa un giro nell'appartamento pontificio, entra anche nella mensa, nel supermercato e nella famosa farmacia, scopre che a Castel Gandolfo ci sono una fattoria e un pollaio e gli astronomi dell'Osservatorio cercano gli extraterrestri, indaga i molti misteri, dall'omicidio del comandante delle guardie svizzere alla talpa del caso Orlandi.

    Approfondimenti…

    lunedì 11 giugno h. 19.00 Un viaggio, una storia, un documentario UNA COSA GIUSTA con Giuseppe Cederna

    “Abbiamo una nuova responsabilità, perché non è forse il fatto stesso di prendersi a cuore la sorte di ciò che ci sta intorno a lasciarcene intuire la musica segreta? E così, ogni volta che qualcosa ci sta veramente a cuore, vibriamo noi stessi di bellezza e musica”.
    Sherwood Anderson

    Giuseppe Cederna ci racconterà come un viaggio tra le grandi montagne dell’Himalaya si è trasformato in un'occasione di conoscenza e di solidarietà. Presenterà il documentario “Una Cosa Giusta” girato a Barsu la scorsa estate con Rocco Soldini e leggerà il racconto di Sherwood Anderson “Quando qualcosa ci sta a cuore”.

    “Da tre anni a Barsu, un villaggio dell'Himalaya a due giorni dalle sorgenti del Gange in cui arrivai per la prima volta nel 1999, è nata una piccola ONG indiana che segue la formazione medico-sanitaria di un gruppo di ragazze tra i 16 e i 21 anni.
    Nei villaggi dell'Himalaya le donne si occupano di tutto, dal lavoro nei campi, alla cura degli animali e della famiglia.
    A Barsu l'ospedale principale si trova a Uttarkashi, poco meno di due ore d'auto, l'educazione sanitaria, sessuale e igienica è inesistente. Si muore ancora di parto. La formazione di un gruppo di donne capaci di assistere e prevenire è il primo passo di un viaggio lungo e delicato. Un viaggio necessario.
    Per dare continuità al progetto di questa ONG e garantire i fondi necessari per le spese di formazione, il mantenimento e il salario delle prime operatrici sanitarie abbiamo fondato la Onlus “UnaCosaGiusta-GianpieroBianchi” in ricordo di un amico, un indimenticabile compagno di viaggio che a Barsu, tra queste montagne, fu felice”.

    mercoledì 13 giugno h. 19.00 Piccolo mondo vaticano. LA VITA QUOTIDIANA NELLA CITTÀ DEL PAPA. di Aldo Maria Valli Editori Laterza con Aldo Maria Valli e Filippo Silibello

    Sapevate che nei giardini vaticani vivono molti animali e gli astronomi dell’osservatorio cercano gli extraterrestri?
    O che in Vaticano vivono anche dei bambini e il bancomat parla in latino?

    Aldo Maria Valli è una guida d'eccezione per varcare la soglia del più piccolo Stato al mondo, il più misterioso.
    Non lesina dettagli, spiega come si entra in Vaticano, racconta curiosità, stranezze e aneddoti, visita il garage del papa, fa un giro nell'appartamento pontificio, entra anche nella mensa, nel supermercato e nella famosa farmacia, scopre che a Castel Gandolfo ci sono una fattoria e un pollaio e gli astronomi dell'Osservatorio cercano gli extraterrestri, indaga i molti misteri, dall'omicidio del comandante delle guardie svizzere alla talpa del caso Orlandi.

    Se oltrepassi il confine, entri in una dimensione singolare, nella quale convivono l'umano e il divino, lo straordinario e il quotidiano.

    «All'ingresso di porta Sant'Anna, subito dopo il controllo della gendarmeria, sulla destra, c'è un bancomat dello Ior. Si trova in una nicchia ricavata nel muro e, apparentemente, è come tutti i bancomat di questo mondo. Se però vi avvicinate (e siete in compagnia di chi dispone dell'apposita tessera) scoprite che ha una particolarità. Le istruzioni, oltre che in italiano, francese, tedesco, inglese e spagnolo, sono fornite anche nella lingua dei padri. "Carus expectatusque venisti" dice la videata introduttiva: in pratica, "benvenuto". Dopo di che, ecco l'indicazione operativa: "Inserto scidulam quaeso ut faciundam cognoscas rationem", che sarebbe come dire "inserisci per favore la scheda, per accedere alle operazioni consentite". I latinisti hanno un po' arricciato il naso, perché secondo loro l'adattamento è stato un po' troppo disinvolto, ma bisogna ammettere che non è facile tradurre in una lingua antica concetti moderni. E una volta inserita la scidula che succede? Quattro le opzioni: "deductio ex pecunia" (prelievo), "rationum aexequatio" (saldo), "negotium argentarium" (movimenti) e "retrahe scidulam deposita" (ritirare la tessera). L'unico problema è che se scegliete la prima opzione dopo pochi secondi il bancomat sputerà fuori comunissimi euro e non preziose monete romane d'oro e d'argento».

    Aldo Maria Valli (Rho, 1958) è vaticanista al Tg1, dopo aver lavorato all'"Avvenire" e al Tg3. Ha seguito Giovanni Paolo II e Benedetto XVI in più di cinquanta viaggi. Tra i suoi libri più recenti: Difendere il Concilio (con monsignor Luigi Bettazzi, Edizioni San Paolo 2008); Voi mi sarete testimoni. Il cardinale Dionigi Tettamanzi a Milano (Rizzoli 2009); Ribelle per amore. Intervista ad Hans Kung (La Meridiana 2010); La verità del papa (Lindau 2010); Storia di un uomo. Ritratto di Carlo Maria Martini (Ancora 2011). Collabora, tra l'altro, con i quotidiani "Europa" e "Il Foglio" e con i periodici "Il Regno" e "Studi cattolici".

    Filippo Solibello (Milano, 14 aprile 1972) è un conduttore radiofonico italiano. Inizia a collaborare a Radio Popolare durante gli anni del liceo Volta. Con Cristiano Valli conduce il programma Passatel. In seguito, nel 1997, viene chiamato in RAI come inviato della popolare trasmissione di Radio2 Caterpillar, dal suo ideatore Sergio Ferrentino. Nel 2000 ha sostituito Sergio Ferrentino alla conduzione di Caterpillar insieme a Massimo Cirri. In ambito televisivo nel 2004 realizza per Rai 3, insieme a Claudio Sabelli Fioretti, la serie "Star Trekking": in ogni puntata della serie il duo ha intervistato un celebre personaggio femminile nel corso di una passeggiata sulle Alpi. Nella stagione 2007-8 con Massimo Cirri anima come voce fuori campo due programmi di Rai Uno: Sabato & domenica ed Effetto Sabato. Sempre con Massimo Cirri nel febbraio 2008 pubblica "Nostra Eccellenza" per Chiarelettere.
    Il 7 dicembre 2007 è stato insignito dell'Ambrogino d'oro assieme a Massimo Cirri. Da settembre 2011 ha condotto Caterpillar AM insieme a Benedetta Tobagi e Marco Ardemagni.
Corso Garibaldi 50, 20121 Milan, Italy

Nessun commento:

Posta un commento