La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

giovedì 24 novembre 2011

Nel segno di Franco Oppo sabato sera a Cagliari l'Ensemble Spaziomusica in concerto al Ghetto

Spaziomusica 2011 (XXX Edizione)





Nel segno di Franco Oppo sabato sera a Cagliari
l'Ensemble Spaziomusica in concerto al Ghetto (ore 21).
*
Serata nel segno di Franco Oppo, sabato (26 novembre) a Cagliari per la rassegna Spaziomusica. Programma e interpreti del concerto – con inizio alle ore 21 (e ingresso gratuito) nel consueto spazio del centro culturale Il Ghetto (in via Santa Croce) - sono infatti strettamente legati al compositore sardo (che lo scorso ottobre ha compiuto settantasei anni).

Figura chiave della musica contemporanea nell'isola, Franco Oppo è stato anche il fondatore e per lungo tempo il direttore artistico di Spaziomusica. E sarà proprio l'ensemble nato in seno all'associazione che dal 1982 organizza l'omonima rassegna, a interpretare i brani in scaletta. Tre sono firmati dallo stesso Oppo: "Fasi B" per flauto, pianoforte e vibrafono, "Solo" per flauto (dall'opera "Eleonora d’Arborea"), e "Alcune verità indimostrabili" per flauto, clarinetto basso, violino, violoncello, pianoforte e percussioni. Sono invece di due fra i suoi ex allievi più rappresentativi, le altre composizioni in programma: "Perdiù" per flauto, pianoforte e vibrafono, di Marcello Pusceddu, e "Sprawl" per flauto e pianoforte, di Fabrizio Casti.

Volti noti della scena sarda della musica contemporanea (ma non solo) compaiono anche tra le file dell'Ensemble Spaziomusica, che accanto ai suoi fondatori - il pianista e direttore Riccardo Leone e il flautista Enrico Di Felice – schiera i "veterani" Roberto Pellegrini alle percussioni, il violinista Giorgio Oppo e la violoncellista Nicoletta Pintor, con Manuele Pinna al pianoforte e Simone Floris al clarinetto basso.

Prossimo appuntamento con la rassegna Spaziomusica, mercoledì 29, sempre al Ghetto con inizio alle 21: protagonista il MiniEnsemble del chitarrista Michele Sanna e del percussionista Francesco Ciminiello, alle prese con musiche di Vinko Globokar, Lucio Garau e dello stesso Michele Sanna.

* * *


Associazione Spaziomusica
via Liguria 60 - 09127 Cagliari
tel 070 40 08 44 - 339 65 54 314
E-mail: spaziomusica@gmail.com
www.spaziomusicaproject.com

Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel.: 070 30 31 48; cell.: 347 83 29 583;
E-mail: x-press@fastwebnet.it



Spaziomusica 2011 (XXX Edizione)


Cagliari, Centro Culturale Il Ghetto
sabato 26 novembre, ore 21

Ensemble Spaziomusica
Simone Floris, clarinetto basso
Giorgio Oppo, violino
Nicoletta Pintor, violoncello
Riccardo Leone, pianoforte e direzione
Manuele Pinna, pianoforte
Roberto Pellegrini, percussioni



Programma:
  • Franco Oppo > "Fasi B" per flauto, pianoforte e vibrafono (1984-90)
  • Marcello Pusceddu > "Perdiù" per flauto, pianoforte e vibrafono (2011)
  • Franco Oppo > "Solo" (dall'opera "Eleonora d’Arborea") per flauto (1986)
  • Fabrizio Casti > "Sprawl" per flauto e pianoforte,
  • Franco Oppo > "Alcune verità indimostrabili" per flauto, clarinetto basso, violino, violoncello, pianoforte e percussioni (2004-08)


Franco Oppo - Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Cagliari dove si è diplomato in Pianoforte (1958), Musica corale (1960) e Composizione (1961). Ha proseguito lo studio della composizione con Giorgio Federico Ghedini (Venezia 1960, 1962, 1963), Virgilio Mortari (Roma 1962), Goffredo Petrassi (Roma 1963) e Piotr Perkowski (Varsavia 1964, 1965) ed ha studiato Musica Elettronica con Franco Evangelisti (Roma 1968). È stato ospite dei Ferienkurse für Neue Musik (Darmstadt 1966). Dal 1965 al 2000 ha insegnato Composizione e Composizione Sperimentale al Conservatorio di Cagliari. È autore di opere teatrali, sinfoniche, da camera, corali, elettroniche e televisive, eseguite in Europa, Americhe e Giappone. Ha vinto diversi concorsi di composizione: Girolamo Frescobaldi (Venezia 1960, con Varie partite sopra Frescobaldi), Giovanni Battista Viotti (Vercelli 1961, con Tre canzoni spagnole), Internationales Komponisten-Seminar (Boswil 1976, con Praxodia I), Rassegna Internazionale del Teatro da Camera (Terni 1979, con Praxodia II). Dal 1965 al 2000 è stato docente di composizione e composizione sperimentale al Conservatorio Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari. Negli anni accademici 1985/86 e 1986/87 è stato professore di Teoria della Musica presso la facoltà di Magistero dell'Università di Cagliari. Dal 1982 al 2006 è stato direttore artistico del Festival Spaziomusica, rassegna internazionale di musica contemporanea, che si svolge ogni anno a Cagliari. È socio della SIAE, sezione lirica. Editori: Ricordi, Edipan, Curci. Sue composizioni sono state eseguite in numerosi Festival e Rassegne di Musica Contemporanea du tutto il mondo.

Marcello Pusceddu - Nato a Cagliari nel 1956 ha studiato composizione con Franco Oppo nel Conservatorio della sua città. Suoi lavori sono stati eseguiti in importanti festival e rassegne europei di musica contemporanea nonché in Sud America, Messico e Canada. Nel 1991 con “Cuncordia”, ispirata alla tradizione vocale della Sardegna, ha vinto il concorso di composizione “E. Porrino”. Nel 1990/2000 è stato consulente musicale per il progetto transnazionale “SIMETNICA” organissato dai CAL del Montiferru (Sardegna), Salento (Puglia), della Bretagna e dell’Irlanda. Nel 2000 con “Tokau”, commissionatogli dall’Archaeus Ensemble di Bucarest, si è invece avvicinato alla ritualità bizantino-ortodosa. Nel 2004 ha scritto la “Missa Eulaliae” dove antiche tecniche vocali e compositive si fondono magmaticamente con l’elettronica dal vivo. Nel Dicembre 2007 un suo lavoro per soprano e “doppio coro di sassofoni”, “Jubilate Deo”, è stato eseguito in occasione dell’inaugurazione della cattedrale di Noto in Sicilia. E’ membro dell’Unione Compositori e Musicologi della Repubblica Moldava. Insegna Storia ed Estetica musicale al Conservatorio di Cagliari ed è direttore artistico del Festival Spaziomusica.

Fabrizio Casti - Si è diplomato in Composizione Sperimentale con Franco Oppo a Cagliari e ha studiato Musica Elettronica con Alvise Vidolin a Venezia. È Presidente dell’Associazione Spaziomusica-Ricerca Centro che svolge attività di ricerca sonologica, musicologica, etnomusicologica e teorica finalizzata alla composizione di opere musicali e fa parte di Spaziomusica che si occupa della produzione, della promozione e della diffusione della musica contemporanea. Ha scritto musica vocale, cameristica, sinfonica e composizioni per strumenti ed elettronica dal vivo eseguite in Festival e Rassegne nazionali ed internazionali. Sue musiche sono incise su CD dalla ECM, da Stradivarius, dalla Nuova Fonit-Cetra, da Spaziomusica, dalla LIMEN e dalla Nuova Era e pubblicate da RaiTrade, Ut Orpheus e da Ricordi. Insegna nei Corsi di Didattica della Musica e Musica e Nuove Tecnologie presso il Conservatorio Statale di Musica di Cagliari.

Nessun commento:

Posta un commento