La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

domenica 23 ottobre 2011

Da Dante a Calvino: online il primo corso gratuito di letteratura italiana

 da La Stampa
Cultura

Da Dante a Calvino: online il primo corso gratuito di letteratura italiana

Oilproject lancia un videocorso gratuito e per tutti, con possibilità di fare domande sulle lezioni e ricevere assistenza

MILANO
Oilproject, la più grande scuola online in Italia, fondata nel 2004 da un gruppo di studenti, presenta oggi in collaborazione con Studenti.it e Telecom Italia–Working Capital un archivio di seicento lezioni di letteratura: da Petrarca a Pasolini, da Manzoni a Montale. Alcune sono lezioni video realizzate dai relatori della scuola, altre sono in formato audio e inviate dalla community.
Tutto è accessibile gratuitamente ed è anche possibile, in caso di dubbi, fare domande e ricevere assistenza sia dai relatori, sia dalla redazione, sia dal resto della comunità.

«Ci siamo resi conto che, eccetto per qualche video su YouTube, nell'intero web italiano non ci fossero dei video lezioni di letteratura - racconta Marco De Rossi, fondatore di Oilproject - E allora abbiamo voluto fornire agli studenti di tutte le scuole superiori italiane uno strumento gratuito per integrare, con l'aiuto dei docenti, il lavoro svolto in classe».

Marco Belpoliti - scrittore, docente e critico letterario - racconta così la sua adesione come curatore delle lezioni su Calvino, Levi e Pasolini:«La scuola e l'università escono dalle aule e vanno nel web. Un fatto democratico? Di più. Un modo nuovo di pensare a cultura e istruzione. Senza tempo e senza aule. I banchi saranno dappertutto, e i docenti pure».

Il corso, così come tutte le altre sezioni del sito, è in perenne divenire: chiunque può registrare una videolezione e condividerla. È poi la comunità ad esprimere la sua preferenza su una lezione piuttosto che un'altra. Oilproject invita ogni docente, esperto o semplice appassionato a contribuire con i suoi contenuti.

«Il nostro obiettivo è combattere il digital divide culturale italiano portando, grazie a Internet, ottimi contenuti anche a persone che vivono in aree meno fortunate a livello di offerta formativa. Chiunque deve poter essere docente, e ogni ragazzo, anche nel più sperduto dei comuni, deve poter seguire gratuitamente delle buone lezioni su Leopardi o Ungaretti» continua Marco De Rossi.

«Il video è sempre più elemento ricorrente nell'esperienza dei media digitali e, quando usato a fini didattici, diventa anche il modo più efficace di trasmettere e far recepire l'informazione - spiega Paolo Ainio, amministratore delegato del gruppo Banzai e cofondatore di Virgilio.it - Per questo sosteniamo l'iniziativa di Oilproject e la diffondiamo presso i nostri utenti di Studenti.it».

Nessun commento:

Posta un commento