La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

sabato 22 ottobre 2011

Elettrico, indipendente e romantico, il grande sogno americano dei R.E.M.

di La recensione di Amleto De Silva, I libri di ilmiolibro.it
Parafrasando Groucho Marx, potremmo dire che gli instant books sono una manna per la letteratura: come ne prendi uno in mano e lo apri ti viene subito voglia di leggere un libro vero. Mi piacerebbe convalidare la battuta, ma per questo Goobye R.E.M. decisamente le cose sono diverse. Innanzitutto perché è agile ma esauriente (fidatevi, è la definizione giusta); poi perché è strutturato come si deve: una prima parte dedicata alla loro storia, una dedicata al quadro generale della rock music americana, a seguire una serie di brevi schede critiche dei dischi. Così si fa. Il risultato di questa ricetta è che la pietanza, per quanto instant, è equilibrata e scritta bene, ma bene sul serio.

E il libro è tanto più bello e godibile se si pensa a chi è dedicato. I R.E.M. sono uno di quei gruppi intoccabili, se ci pensate. Di sinistra, ecologisti, seri. Sotto contratto con le majors, ma con un'anima indie poco mansueta. Sostenitori di Clinton, di Obama: talmente politically correct da supportare perfino un perdente come Dukakis. Stipe, poi, è uno che frequenta la gente giusta, che sa quando deve andarsene dalle feste: Cobain, River Phoenix. Sono ricchi e famosi, i R.E.M., ma accettano di buon grado di farsi prendere in giro in un famoso episodio dei Simpsons. Stipe riesce a essere irritante anche per quanto è sessualmente corretto. Capirete che con questi tipini il rischio che corre chiunque scriva di loro è, come minimo, l'apologia a prescindere.

Ecco perché questo libro mi è piaciuto tanto: perché non ci casca. I ragazzi di Athens, Georgia, non vengono trattati come semidei o come paladini senza macchia. Sono stati un gruppo (e che gruppo, ci ricordano gli autori), e noi così ne parliamo. Vi raccontiamo, per quanto possibile, i perché e i quando e i come. Anche se la cosa che veramente impressiona è quello che il libro suggerisce, più che dire. Perché certe cose non si possono dire, o le senti, o le sai, oppure le capisci, ma dirle no. Non è questione di fatti, è questione di cuore. I R.E.M., per essere una delle rock band più famose al mondo, ti lasciano sempre la sensazione che qualcosa, nella loro musica, tu non l'abbia del tutto afferrata. E come nel video di Imitation of life, mentre tutti intorno si divertono in technicolor, l'unico a fuoco, l'unico in qualche modo a posto sembra, contro ogni evidenza, l'ometto gracile in basso a destra che si agita come una marionetta spezzata. Se siete fans dei R.E.M. questo libro vi piacerà, se non lo siete vi piacerà il libro e vi verrà voglia di ascoltare i R.E.M. . Magari in qualche posto dove nessuno possa vedervi piangere.



Nessun commento:

Posta un commento