La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava

La quercia e la rosa, di Ludovica De Nava
Storia di un amore importante di Grazia Deledda con lettere autografe. Romanzo di Ludovica De Nava

IN TERRITORIO NEMICO

IN TERRITORIO NEMICO
Romanzo storico sulla Resistenza di Pier Luigi Zanata e altri 114 scrittori - metodo Scrittura Industriale Collettiva

Dettagli di un sorriso

Dettagli di un sorriso
romanzo di Gianni Zanata

Informazione Contro!

Informazione Contro!
Blog di controinformazione di Pier Luigi Zanata

NON STO TANTO MALE

NON STO TANTO MALE
romanzo di Gianni Zanata

lunedì 31 ottobre 2011

Giovedì a Cagliari Igort presenta la sua nuova graphic novel "Quaderni russi - La guerra dimenticata del Caucaso".








Giovedì a Cagliari (MiniMax del Teatro Massimo, ore 18)
Igort presenta la sua nuova graphic novel
"Quaderni russi - La guerra dimenticata del Caucaso".
Insieme al fumettista cagliaritano, partecipa all'incontro l'attrice Ottavia Piccolo.
*
"Quaderni russi - La guerra dimenticata del Caucaso": si intitola così la nuova graphic novel di Igort, fresca di stampa per Mondadori, che verrà presentata giovedì (3 novembre) al MiniMax del Teatro Massimo di Cagliari nel corso di un incontro organizzato per le ore 18, e con ingresso gratuito, dalla cooperativa Vox Day.

Insieme al fumettista cagliaritano (al secolo Igor Tuveri) partecipa all'appuntamento l'attrice Ottavia Piccolo, in scena giovedì, venerdì e sabato al Massimo (nell'ambito della stagione 2011/12 del Teatro Stabile della Sardegna) con lo spettacolo "Donna non rieducabile", adattamento teatrale di un testo di Stefano Massini basato su brani autobiografici e articoli di Anna Politkovskaja.

Ed è proprio la tragica vicenda della giornalista russa, assassinata cinque anni fa, lo spunto per "Quaderni russi - La guerra dimenticata del Caucaso" che, dopo "Quaderni ucraini - Memorie dai tempi dell'URSS" (edito l'anno scorso), chiude il dittico di Igort dedicato ai paesi dell'ex Unione Sovietica. "Quando, il 7 ottobre del 2006, Anna Politkovskaja, fu assassinata, nell'ascensore di un anonimo palazzo moscovita, rimasi scioccato", spiega il fumettista nel suo sito. "Dal canto mio, ancora non sapevo che, solo tre anni dopo sarei entrato in quell'ascensore, al numero 6 di Lesnaja Ulitza, che avrei parlato con le persone più intime di Anna. E avrei ripercorso alcuni dei suoi percorsi alla ricerca di un senso, malgrado le domande che si moltiplicavano nel mio cranio. Ho trascorso quasi due anni tra Ucraina, Russia e Siberia, per cercare di capire, registrare. Cosa era stata l'Unione Sovietica? Come si era vissuta questa esperienza durata oltre settant'anni e soprattutto cosa aveva lasciato oggi agli attoniti abitanti che incontravo per le sue strade innevate? (…...) Preso casa in Ucraina cominciai a viaggiare in compagnia dei miei quaderni da disegno, e man mano si faceva sempre più chiara la necessità di un'immersione nel continente russo. (...…) Così è nato questo libro, un libro di storie di persone piccole, che attraverso il racconto mi hanno aiutato a cercare di dipanarlo, questo mistero russo".

Al termine dell'incontro di giovedì sarà possibile acquistare una copia del libro dedicata sul posto da Igort.

* * *

VOX DAY
tel. 070 84 03 45
E-mail: info@voxday.com
www.voxday.com


Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 30 31 48 - cell. 347 83 29 583
E-mail: x-press@fastwebnet.it

Nessun commento:

Posta un commento